«Portami a Firenze», il tassista si rifiuta e il passeggero gli spara

PER APPROFONDIRE: roma, spara, tassista
«Portami a Firenze», il tassista si rifiuta e il passeggero gli spara
Ha chiesto a un tassista di essere portato a Firenze e al suo rifiuto gli ha sparato a una mano. Il cinese, 40 anni, è stato arrestato poco dopo dalla polizia per tentato omicidio, detenzione di armi e violenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

LEGGI ANCHE ​Ruba un suv a Bologna e viene arrestato sulla Pontina tra Pomezia e Aprilia

È successo nel pomeriggio in zona Prenestina a Roma. Il tassista è stato portato all'ospedale Vannini dove ha avuto trenta giorni di prognosi. L'uomo arrestato era già noto alle forze dell'ordine.

Il conducente del taxi ha raccontato di aver preso un cliente in via Zenodossio, in zona Casilina. Una volta a bordo l'uomo, un cittadino cinese, gli ha chiesto: «Mi porti a Firenze». A un suo rifiuto avrebbe sparato. Il cittadino cinese è stato rintracciato dai poliziotti del commissariato Prenestino. Sono in corso indagini.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Aprile 2019, 21:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Portami a Firenze», il tassista si rifiuta e il passeggero gli spara
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-04-23 08:07:44
Fanno bene a vietare le armi in Italia. Qualcuno rischierebbe di sparare.
2019-04-21 18:33:42
Oddio. I cinesi sono un po' "particolari" e in genere se sono armati hanno coltelli e lame varie. Pero' che uno spari a una mano, perdippiu', a un tassista SOLO perche' non voleva portarlo a Firenze (per altro, pagando quanto ?) ... Strana storia