Roma, uccide la madre con una fiocina e tenta il suicidio: il ragazzo soffre di sindrome bipolare

Martedì 13 Aprile 2021
Roma, il giovane che ha ucciso la madre e ha tentato il suicidio soffre di sindrome bipolare
1

Soffre di sindrome bipolare William Leo, il ragazzo di 36 anni che ieri a Roma, in zona Tintoretto, ha sparato alla madre con un fucile da sub e poi ha tentato il suicidio. Solo che la fiocina con cui ha provato a uccidersi gli è rimasta conficcata nell'occhio.

Leggi anche: Omicidio Desirée, arriva la prima condanna: sei anni all'amica che le ha ceduto la droga

Resta in terapia intensiva e la prognosi è riservata. Si trova all'ospedale San Camillo, dove è stato operato nel pomeriggio dopo esser stato trasferito dal Sant'Eugenio, dove era arrivato la mattina.

Roma, uccide madre con fiocina e si ferisce: la donna ha tentato di difendersi, l'uomo ha poi incendiato casa

A confermare il disturbo di cui soffre il medico di famiglia: sentito in tarda serata dai carabinieri avrebbe confermato che l'uomo, incensurato, soffre di sindrome bipolare. L'abitazione dove viveva insieme alla madre, vedova, originaria di Gubbio è stata sequestrata.

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA