Roma, nomade picchia a sangue la convivente perché rifiuta di fare le faccende domestiche

PER APPROFONDIRE: la barbuta, nomadi, roma
Picchia a sangue  la convivente perché si rifiuta  di fare le faccende domestiche

di Marco De Risi

I vigili urbani, oggi pomeriggio, erano intenti a controllare i nomadi del campo di La Barbuta, a ridosso del Gra, vicino la via Appia, quando hanno sentito le grida di una donna. Sono corsi in suo aiuto e hanno trovato una macedone di 31 anni, con il volto deturpato dalle percosse. La donna sanguinava dalla bocca e aveva perso alcuni denti. Gli agenti nel giro di poco, cercando fra i container abitativi, hanno bloccato il responsabile, un romeno di 35 anni,convivente della vittima. 

Sembra che il pestaggio sia scattato perché la nomade si è rifiutata di fare alcune faccende domestiche. L’uomo era sotto l’effetto dell’alcol e si è accanito sulla convivente come una furia. La vittima è stata trasportata al policlinico di Tor Vergata dove è stata refertata e ha avuto una prognosi di 25 giorni per escoriazioni varie, ecchimosi e traumi al viso. Il responsabile è stato denunciato per lesioni gravi e ha avuto l’obbligo di non avvicinarsi alla dimora della donna. Questione di giorni e per il picchiatore potrebbero scattare le manette e aprirsi le porte del carcere. Sarà il magistrato di turno ad approfondire l’informativa della polizia municipale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Dicembre 2017, 21:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Roma, nomade picchia a sangue la convivente perché rifiuta di fare le faccende domestiche
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-12-08 17:52:32
Risorse Rumenomoldave da mantenere a spese nostre e dei nostri figli. E non in senso metaforico, ma reale!
2017-12-08 12:24:11
Ma non fatemi ridere, tra pochi giorni la poveretta potrebbe essere morta, e comunque azz... loro. Dobbiamo ogni giorno prenderci cura di ogni misfatto del mondo...che i loro paesi d'origine ci scaricano, e ora di finirla.
2017-12-08 11:31:34
Arresto immediato no,poverino.