Milano, ragazza di 17 anni picchiata e violentata al parco pubblico: arrestato un marocchino

Milano, ragazza di 17 anni picchiata  e violentata al parco pubblico:  arrestato un marocchino
Un 19enne marocchino è stato arrestato per aver picchiato e violentato una diciassettenne a Rho (Milano). La ragazza è stata violentata nella notte tra domenica e lunedì in un parco pubblico: i due si erano conosciuti occasionalmente la sera prima. Secondo una prima ricostruzione, basata sul racconto della giovane, ancora sotto choc, l'uomo quella notte, dopo aver bevuto parecchio, avrebbe spinto a terra la ragazza, l'avrebbe stuprata e poi le avrebbe preso il cellulare, un I-Phone 5, picchiandola con calci e pugni per vincere la sua resistenza.

Dopo di che sarebbe fuggito. La 17enne, ancora sotto choc, la mattina seguente si è rivolta ai carabinieri della Compagnia di Rho denunciando quanto accaduto. Quindi, è stato riferito, è stata accompagnata prima al Pronto soccorso dell'Ospedale del paese dell'hinterland e poi alla Clinica Mangiagalli di Milano per i necessari accertamenti medici. Accertamenti che hanno confermato il suo racconto.
 

Da quanto è stato riferito, sulla base della descrizione fornita dalla vittima e di ulteriori accertamenti, i carabinieri sono riusciti ad identificare immediatamente il 19enne, rintracciandolo nel primo pomeriggio mentre si trovava in un negozio di Rho. Subito bloccato e perquisito, il marocchino, regolare, nullafacente e pregiudicato, è stato anche trovato in possesso del cellulare che era stato rubato alla ragazza. Immediatamente è stato fermato con le accuse di rapina e violenza sessuale e portato a San Vittore. Ora si è in attesa del provvedimento del gip in merito alla richiesta di convalida del fermo e della custodia cautelare in carcere avanzata dalla Procura.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 2 Agosto 2018, 15:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Milano, ragazza di 17 anni picchiata e violentata al parco pubblico: arrestato un marocchino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2018-08-03 16:26:23
Vorrei sentire un commento da parte di Mattarella e Bergoglio.
2018-08-03 15:44:15
Il razzismo nacque in Gran Bretagna e Francia proseguì in negli States. Ora Putin è razzista Trump pure per non parlare del fico presidente francese, della Corea, dell'ex Jugoslavia, della Bulgaria insomma la peste nera. Però attenzione a giocare con le parole, non si confonda il patriottismo il nazionalismo, la giustizia, l'ordine, col razzismo, si crea solo confusione c'è uno storico che riprende le analisi dello storico del fascismo De Felice il prof. Emilio Gentile che mette proprio in all'erta su questa confusione delle mie riflessioni ho trovato conforto presso questo storico, infatti sono un paio di anni che affermo e dichiaro apertamente senza ombra di smentita che la famosa "Democrazia" è allo sfascio in tutte le sue sfumature e principi, io di certo non sono all'altezza di confrontarmi con questo signore ma una seria analisi di bilancio di storia politica di questi 50 anni mi da inconfutabilmente ragione , parlo di analisi, il resto è passione. Grazie per la pubblicazione.
2018-08-03 15:17:29
il "grande" vittorione feltri ( da molti qui idolatrato) direbbe che un po se l'e' cercata conoscendolo e accettando di uscirci assieme .... ma sappiamo tutti che la demenza senile e' una brutta bestia ...
2018-08-03 16:00:38
speriamo che almeno la "lezione" sia stata imparata sia dalla ragazza che dai familiari (che a MALano e' ancora pieno di P.I.R.L.A)vedi sala pisapia saviano e le loro feste
2018-08-03 14:27:20
Ma come si fa a non diventare razzisti?. Spero che venga varato al più presto il pacchetto sicurezza voluto da Salvini e che per questi esseri ci sia solo un veloce rimpatrio, previa pena da scontare in galera.