Pescara, litigano per un parcheggio: ucciso. Caccia all'omicida in fuga col Suv

PER APPROFONDIRE: lite, parcheggio, pescara, suv
Pescara, litigano per un parcheggio: ucciso. Caccia all'omicida in fuga col Suv
Litigano per un parcheggio e un uomo è stato ucciso stasera a Pescara in zona stadio. Caccia all'omicida in fuga col Suv. Un uomo è morto al culmine di una lite scoppiata, a quanto si apprende dalle prime informazioni, per questioni di viabilità. Secondo i carabinieri si tratta di omicidio preterintenzionale. Gli uomini dell'Arma stanno cercando una o più persone fuggite a bordo di un Suv di colore chiaro. Il fatto si è consumato poco fa a Pescara, in zona stadio. Inutile l'intervento del 118. Sul posto il sindaco Carlo Masci. Non sono chiare le cause della morte.

Roma, choc a Porta Portese: spranghe e pugni durante il mercato

Lite per un parcheggio in pieno centro a Sora, due donne in ospedale
 




La vittima è Tiziano Paolucci, 56 anni. Secondo una prima ricostruzione era in machina con la moglie e la figlia, lungo via della Pineta. Avrebbe suonato il clacson quando un'automobile nel fare retromarcia lo stava per urtare. Il conducente dell'altra auto, sarebbe quindi sceso: prima ci sarebbe stata una discussione, poi si sarebbe arrivati alle mani. Il 56enne sarebbe quindi ripartito, per poi fermare la macchina dopo pochi metri, scendere dal veicolo e cadere a terra. Il corpo dell'uomo presenta una ferita lacerocontusa alla testa. Il cadavere è ancora sul posto, per tutti i rilievi del caso. Verrà trasportato in obitorio a disposizione dell'autorità giudiziaria: l'eventuale autopsia chiarirà se all'origine del decesso c'è un malore cardiaco o se sia stata proprio la caduta a provocare la morte. Presente anche il pm Marina Tommolini. La prima ispezione medico legale è stata eseguita da Maria Teresa Viscione della Asl. Intanto i Carabinieri della Compagnia di Pescara rettificano le prime ipotesi di reato formulate in attesa che la vicenda si chiarisca ulteriormente.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Luglio 2019, 21:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pescara, litigano per un parcheggio: ucciso. Caccia all'omicida in fuga col Suv
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-07-12 18:52:09
Accertato che chi ha compiuto il gesto, sia con assoluta certezza lui, come nei casi di flagranza di reato.....ebbene, niente processo, niente sconti. La legge dice 10, 15, 20 anni, si proceda. Risolto il problema dei tribunali intasati.
2019-07-12 12:24:08
Ma le armi sono in libera vendita in certe parti d’Italia.