Omicidio Willy, la Procura a caccia del video del pestaggio, oggi la comparazione dei dna

Giovedì 29 Ottobre 2020
1

La procura di Velletri è a caccia di un video, realizzato con un telefonino, del pestaggio subito da Willy Monteiro Duarte, il 21enne italo capoverdiano residente a Paliano, ucciso a Colleferro nella notte tra il 5 e il 6 settembre. L'appello a consegnarlo agli investigatori è trasversale, fatto sia dalla pubblica accusa che dalla difesa e servirebbe a fare chiarezza su chi ha ucciso il 21enne.

Intanto cominciano oggi le comparazioni tra i dna dei quattro indagati con le tracce biologiche individuate sugli oggetti repertati nel corso dell'indagine di polizia scientifica effettuata dai carabinieri dopo l'omicidio di Colleferro. Willy è stato ucciso, pestato a sangue da un gruppo di persone. I carabinieri hanno arrestato per omicidio volontario i fratelli Gabriele e Marco Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia.

Decreto sicurezza, Daspo dai locali pubblici per i violenti: arriva la norma "Willy", pene più severe

La settimana scorsa, come disposto dalla procura, sono stati effettuati i prelievi del dna e oggi comincia la comparazione con la formula degli atti irripetibili, alla presenza, cioè, dei consulenti. La comparazione servirà a disegnare una mappa dei contatti tra indagati e vittima. Le indagini, inoltre proseguono anche sotto altri aspetti. Si sta infatti valutando la visibilità che c'era quella notte in via Oberdan; a seconda della prospettiva di ciascun testimone, gli investigatori tenteranno di stabilire se ognuno di loro fosse nelle condizioni di luce adatte per poter vedere ciò che ha raccontato. 

Ultimo aggiornamento: 10:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA