Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nicolò Sabarino morto in moto a 17 anni, l'amico farà l'esame al suo posto. «È con noi alla maturità»

David, un compagno sosterrà infatti l'esame al suo posto davanti alla commissione

Domenica 3 Luglio 2022
Nicolò morto in moto a 17 anni, l'amico farà l'esame al suo posto: «È con noi alla maturità»

In questi giorni avrebbe dovuto sostenere l'esame di Maturità, ma il banco di Nicolò Sabarino, alunno di 17 anni dell'Ipsia  “Lombardi” di Vercelli rimarrà vuoto. Nicolò è morto lo scorso settembre, portato via da un incidente stradale in moto. Per i compagni però non se né mai andato e ora hanno deciso che anche lui avrà "simbolicamente" il suo diploma: David, un compagno sosterrà infatti l'esame al suo posto davanti alla commissione. La proposta è stata accettata dalla preside dell'Istituto. 

Nicolò, la morte un anno fa 

Nicolò è morto a 17 anni lo scorso settembre a Strona (Biella) pochi giorni prima dell'inizio dell'anno scolastico in un incidente in moto. Non ha mai potuto compiere i tanti attesi 18 anni né concludere il percorso per il diploma. 

Un esame per l'amico scomparso 

L'esame "di Nicolò" si terrà alla fine di tutte le altre interrogazioni. A sostenere David ci sarà anche la famiglia del giovane scomparso. «Ci piacerebbe che la famiglia potesse avere un documento, anche se privo di valore legale, redatto dalla commissione d’esame, che in qualche modo lo ricordi e dica che verosimilmente, se fosse stato con noi, avrebbe sostenuto l’esame di Stato così come speriamo di sostenerlo noi» hanno detto i ragazzi. 

 

Ultimo aggiornamento: 5 Luglio, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA