Roma, uccide il cognato con due fucilate al petto dopo una lite: arrestato

Domenica 27 Ottobre 2019 di Marco De Risi
Roma, uccide il cognato con due fucilate al petto dopo una lite: arrestato

Un omicidio questa mattina ha sconvolto gli abitanti di via degli Abruzzi, a Nettuno. Tante le telefonate arrivate ai carabinieri per aver udito colpi di arma da fuoco. E così quando gli investigatori sono arrivati sul posto hanno trovato in un appartamento un uomo, albanese, di 45 anni, in un lago di sangue. Ucciso con due fucilate al petto. Sul posto hanno trovato l’assassino che è il cognato. L’omicidio è l’epilogo di una lite violenta scoppiata in mattinata. Ad aggravare la posizione dell’assassino è l’utilizzo di un’arma clandestina e modificata: un fucile a cui sono state tagliate le canne, pericolosissimo.

Tolfa, anziana uccisa in casa per 50 euro: fermato il figlio della badante della donna
 

 

Ultimo aggiornamento: 15:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA