Milano, ex primario Cto-Pini condannato a 6 anni e mezzo per tangenti

Lunedì 18 Gennaio 2021
L'ex primario Norberto Confalonieri

 È stato condannato a 6 anni e mezzo Norberto Confalonieri, ex primario della struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia dell'Ospedale Cto/Pini di Milano, per un episodio di corruzione che lo avrebbe visto incassare denaro e altre utilità per favorire l'acquisto di decine di protesi fornite dalla multinazionale Johnson&Johnson Medical.

 

Lo hanno deciso i giudici della quarta sezione penale del Tribunale di Milano che hanno assolto il chirurgo ortopedico da un episodio analogo di presunta corruzione con la ditta B.Braun. Inoltre il professionista è stato prosciolto da due imputazioni di lesioni perchè avrebbe provato danni fisici a due pazienti nell'impiantare le protesi: nel primo caso il collegio, presieduto Nicoletta Marchegiani, ha emesso sentenza a non doversi procedere per difetto di querela e nel secondo per remissione della denuncia.

 

Il procuratore aggiunto Eugenio Fusco e il pm Cristian Barilli avevano chiesto 7 anni di reclusione. Stando alla ricostruzione dell'accusa, Confalonieri «con atti contrari ai doveri di ufficio» avrebbe ricevuto da Johnson & Johnson Medical, responsabile civile nel procedimento, «periodici compensi in denaro, l'invito a programmi tv e a eventi scientifici» per ottenere «significativo ritorno di immagine ed economici», oltre che al «pagamento di viaggi e soggiorni a latere di congressi nazionali e internazionali».

 

Oltre a Confalonieri sono state condannate a 4 anni e 4 anni e 4 anni e mezzo le presunte corruttrici, un'agente di commercio e una dipendente della 'DePuy Orthopeadics' in Johnson&Johnson Medical. 

Ultimo aggiornamento: 16:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA