Perugia, comprata la villetta in cui fu uccisa Meredith: diventerà un museo del crimine

PER APPROFONDIRE: meredith kercher, perugia, villetta
Avvocato compra la villetta in cui fu uccisa Meredith: diventerà un museo del crimine

di Alessandra Di Filippo

La villetta di via della Pergola a Perugia dove nel novembre 2007 fu uccisa la studentessa inglese Meredith Kercher potrebbe diventare un bed and breakfast molto particolare, una struttura recettiva e allo stesso tempo una sorta di museo per gli appassionati del crimine. L'idea è di un bancario 50enne pescarese, che un paio di giorni fa avrebbe avanzato una proposta d'acquisto dell'immobile per un prezzo di 295 mila euro. Proposta che sarebbe stata accettata. Sulla vendita per ora c'è massimo riserbo.

Amanda Knox si sposa, la proposta di matrimonio del fidanzato è da brividi
 
 


Dopo l'omicidio, la casa è rimasta a lungo disabitata con grandi difficoltà da parte dei proprietari ad affittarla. Dissequestrata nel 2017, è stata oggetti di numerosi interventi di ristrutturazione che l'hanno completamente cambiata sia negli interni sia all'esterno. Nonostante questo è rimasta per diverso tempo vuota. Poi, la storica proprietaria, che si è anche costituita parte civile nel processo, è riuscita ad affittarla. E nella villetta hanno abitato per un periodo prima alcuni studenti e successivamente una famiglia di marocchini, rimasta fra l'altro lievemente intossicata dal monossido di carbonio nel locale sottostante a quello in cui Meredith è stata uccisa (l'edificio, infatti, di circa 200 metri quadrati, presentava due appartamenti, uno sopra l'altro). Nel 2015, dopo varie vicissitudini, è stata venduta ad una coppia di perugini. Ma anche stavolta, benché rinnovata e con un aspetto diverso da quello che presentava all'epoca del delitto, è rimasta per tanto tempo vuota. Addirittura nel 2017, è stata oggetto di interventi sia strutturali sia antisismici. Ma anche questo non è servito a cancellare il ricordo di quell'efferato omicidio.

Per anni, la casa è stata solo metà di un macabro pellegrinaggio. Vista la situazione, pertanto, nel novembre scorso è stata di nuovo messa in vendita. Una “villa in campagna in pieno centro storico”: così veniva descritta sul sito dell'agenzia Mediaimmobiliare di Perugia che curava le trattative. Indicandone anche il prezzo, 295 mila euro. E proprio a quel prezzo, qualche giorno fa, il bancario pescarese ne avrebbe proposto l'acquisto ad un'agenzia immobiliare di Roma, che si occupa ora della vendita, per realizzarvi una struttura ricettiva mai vista prima.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Gennaio 2019, 10:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Perugia, comprata la villetta in cui fu uccisa Meredith: diventerà un museo del crimine
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-01-10 07:22:52
Allora gli appartamenti anche mini ammobigliati che sono stati covi di delinquenti, alcove per prostituzione, laboratori di confezionamento droghe o peggio sedi di delitti ..dovrebbero godere di affitti maggiorati o prezzi di vendita col valore aggiunto??
2019-01-09 13:12:40
Meglio se controlla bene la casa;potrebbe trovare delle prove che gli inquirenti hanno tralasciato permettendo all'americana e al pugliese di farla franca!
2019-01-09 14:04:23
negli USA,almeno credo,quando uno e' stato prosciolto dopo un processo che ne ha dimostrato l'innocenza non puo' essere di nuovo processato (per lo stesso delitto) , qui sembra che si vogliano rifare sempre gli stessi processi all'infinito. [pur di agevolare il "coloured"? che se no facciamo la parte dei rassisti :-) [pure era "quello" che ha lasciato tutte le impronte, "quello" che era scappato in Germania e mi pare "quello" che aveva "precedenti" per spaccio] in ultimo mentre le 4 "studentesse" abitavano nella stessa casa e Sollecito era fidanzato di Amanda Knox quindi poteva pure lasciare delle tracce l'estraneo che ci faceva? non mi pare fosse "convivente" "coinquilino" o "fidanzato" delle studentesse...
2019-01-09 15:17:22
Perche' l'americana ha accusato uno che non centrava nulla ? Per sviare le indagini da se stessa? Mi sembra siano stati condannati in primo grado.(poi hanno cambiato i giudici)(Forse amanda e Meredith si scambiavano il reggiseno?)
2019-01-09 16:39:48
O il gia' "noto" (alle forze dell'ordine) era li per "rifornire la cliente" ma poi il rapporto e' degenerato?(con l'aiuto di certe "erbe" e sostanze) inutile "fare di ogni erba un fascio" cercare il Gomblotto [poi perché "Sollecito" doveva ...Meredith quando ci'aveva Amanda che sembra piu'bona