Tragedia in vacanza, Giacinto muore mentre nuota con il genero al mare

Venerdì 23 Luglio 2021 di Tito Di Persio
Tragedia in vacanza, Giacinto muore mentre nuota con il genero al mare
1

Muore in mare ad Alba Adriatica sotto gli occhi del genero. La tragedia ieri in provincia di Teramo, dove un 70enne di Magliano Dei Marsi, molto probabilmente colpito da un malore fatale mentre nuotava a circa 80 metri dalla costa, nel tratto di spiaggia libera della pineta nord, (tra le concessioni “Il Faro” e “Lido”). Giacinto Morgante era in spiaggia assieme alla famiglia.

Malore in spiaggia, turista muore sotto gli occhi della moglie

Era andato da poco in pensione e, come da diversi anni faceva, aveva affittato un appartamento per trascorrere le vacanze estive nella cittadina di Alba. Quello di ieri doveva essere uno giorno di relax come tutti. Il pensionato, vista la giornata calda, verso le 11 decide di fare una nuotata insieme al genero. I due superano la seconda secca dove l’acqua è profonda alcuni metri. Ad un certo punto, stando a quando si apprende, il genero lo vede sbracciare e a andare a fondo. Sono a pochi metri di distanza, quindi fa subito due bracciate e si immerge per cercarlo di riportalo a galla. Ma trova delle difficoltà e si mette a urlare attirando l’attenzione dei due guardia spiaggia della Costa Sicura che erano sulle torrette. I due si tuffano e riportano l’uomo sul bagnasciuga. Era privo di sensi. I bagnini iniziano a fare tutte le manovre per cercare di rianimarlo. In spiaggi i bagnanti allertano i soccorsi. Sul posto interviene la Croce Rosse di Alba Adriatica. I sanitari prima iniziano a fargli il massaggio cardiaco con l’ausilio del pallone Ambu. Ma l'uomo non risponde alle cure, allora decidono di usare il defibrillatore. Il medico del 118 non lascia nulla di intentato, ma purtroppo per il pensionato ogni sforzo è risultato vano. Ad ucciderlo molto probabilmente un infarto fulminante. Sul luogo era presente anche la guardia costiera di Giulianova. Il pm Stefano Giovagnoni, dopo l’ispezione cadaverica, ha firmato l’autorizzazione per la restituzione della salma alla famiglia.

Pescara, turista romano annega davanti allo stabilimento La Lampara.


Giacinto Morgante, ex dipendente pubblico, a Magliano Dei Marsi, lo conoscevano tutti. Appassionato di sport, partecipava a competizioni di decathlon sia locali che nazionali. Quindi un uomo ben allenato, in salute e sotto stretto controllo medico. «Era un grande atleta» dice il presidente della “Runners Avezzano” Carmine Silvagni. «Si allenava da una trentina d’anni – aggiunge – ma negli ultimi dieci aveva fatto il passo di qualità. Nella sua categoria sia per i 10 chilometri che per la mezza maratona quando andava male era al secondo o terzo posto, ma la maggior parte delle volte era sul podio». Silvagni aggiunge: «Era una persona buona e disponibile con tutti. Noi come Runners Avezzano ci stringiamo al dolore della famiglia». Tre giorni fa aveva organizzato una grande festa per i 40anni della figlia. Lascia la moglie, nota professoressa del posto, e tre figli. Ancora da decidere la data dei funerali. Il sindaco di Magliano, Pasqualino Di Cristofano, dice:  «L’amministrazione e tutta la comunità si stringono al dolore della moglie Anna, dei figli Marco, Lia e Sabrina».
 

Ultimo aggiornamento: 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA