Mafia, 70 arresti in tutta Italia: 500 uomini armati pronti a una nuova guerra

PER APPROFONDIRE: gela, mafia
Colpo alla mafia, 70 arresti in tutta Italia: 500 uomini armati pronti a una nuova guerra
Colpo alla mafia. Due operazioni della Polizia di Stato contro il clan la Stidda hanno portato all'arresto di diversi esponenti criminali in tutta Italia.
La prima ha portato all'arresto in diverse province d'Italia di una settantina di arresti e sequestri per 35 milioni. Ad accertare l'operatività di una cosca mafiosa di matrice stiddara, con quartier generale a Brescia, che ha pesantemente inquinato diversi settori economici attraverso la commercializzazione di crediti d'imposta fittizi per decine di milioni di euro è stata la Procura della Repubblica di Brescia, Direzione Distrettuale Antimafia.

Processo Spada, Raggi: «Esiste la mafia a Roma, le Istituzioni possono vincere»

 


La Stidda, pur mantenendo le modalità mafiose, nell'agire quotidiano si è dimostrata capace di una vera e propria «metamorfosi evolutiva», sostituendo ai reati tradizionali nuovi business, utilizzando come anello di congiunzione tra i mafiosi e gli imprenditori i colletti bianchi, che individuavano tra i loro clienti (disseminati principalmente tra Piemonte, Lombardia, Toscana, ma anche nel Lazio, Calabria, Sicilia) quelli disponibili al risparmio facile. L'indagine - che per il suo spessore ha visto il supporto del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e dello Scico della Guardia di Finanza e - ha parallelamente disvelato anche numerosi reati tributari e fenomeni corruttivi.

A Gela, invece, sono stati arrestati capi e gregari della cosca Di Giacomo. Nel mirino degli inquirenti le estorsioni della 'Stiddà che tentava di avere il controllo del territorio. Cinquecento uomini armati erano pronti a scatenare una nuova guerra di mafia.  Ascoltando centinaia di ore di intercettazioni, gli investigatori hanno accertato che la cosca aveva una potenzialità «militare» costituita, appunto, da 500 persone. «Cinquecento leoni», come si chiamavano tra di loro durante le telefonate intercettate, che erano pronti ad entrare in azione al primo cenno dei capi. I poliziotti hanno anche ripreso diverse spedizioni punitive alle quali gli stiddari si presentavano armati, danneggiamenti e incendi ai danni di chi si opponeva al potere del clan.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 26 Settembre 2019, 08:14






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mafia, 70 arresti in tutta Italia: 500 uomini armati pronti a una nuova guerra
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-09-26 16:21:40
Siamo sempre lì, o si decide di andare avanti oppure come al solito, gli unici a pagare saranno alcuni galoppini locali.
2019-09-26 14:04:15
Quartier generale a Brescia. Non c'entrano gli extracomunitari. Dove sono ora, a commentare, gli haters di professione?
2019-09-26 20:09:11
ma come, ancora insisti? allora sei di coccio.
2019-09-26 12:59:49
Questi 500 uomini armati sono tutti veneti e friulani
2019-09-26 12:46:31
500 armati pronti a tutto e ne hanno fermato solo 70. ai serenissimi con un tanko da carnevale gli hanno fatto un coso così e sono ancora in tribunale. per quanto riguarda incendi ed attentati vi rimando ai commenti della elisa e dei suoi compari.