Lite fra nomadi alle nozze tra una 14enne e un 15enne: i parenti dello sposo sparano

PER APPROFONDIRE: matrimonio, nomadi, sesto san giovanni, sposo
Lite fra nomadi alle nozze tra una 14enne e un 15enne: i parenti dello sposo sparano
Due persone sono state indagate per tentato omicidio per un grave episodio avvenuto la notte scorsa a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano. Si è conclusa a colpi di arma da fuoco una lite tra nomadi per il matrimonio tra una ragazzina di 14 anni e un 15enne. Durante un inseguimento, i parenti del 15enne hanno esploso quattro colpi di pistola contro l'auto dei genitori della 14enne ma solo uno è andato a segno e ha infranto il fanalino posteriore della vettura.

Travestiti da poliziotti derubavano gli anziani: banda di nomadi arrestata

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, la 14enne e la madre di 47 anni hanno avuto una accesa discussione con i parenti del futuro marito nella loro abitazione di Sesto, durante la quale sono state aggredite fisicamente. Il capofamiglia di 51 anni ha caricato entrambe sull'auto per accompagnarle all'ospedale Bassini e poco dopo si è accorto di essere seguito da un'auto con a bordo i parenti del ragazzo. Questi ultimi, durante l'inseguimento, hanno esploso quattro colpi di pistola ma solo uno è andato a segno e ha infranto il fanalino posteriore della vettura.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 18 Aprile 2019, 19:54






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lite fra nomadi alle nozze tra una 14enne e un 15enne: i parenti dello sposo sparano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-04-19 11:11:32
Questa e`la loro cultura altro che integrarsi sono rom e rimangono cosi,e poi il matrimonio fra due minorenni non e`riconosciuto dallo stato Italiano queste regole vanno solo x loro e come al solito sempre incinta x evitare noie con la giustizia
2019-04-19 08:37:48
cioe'i "cittadini" di "Torre"(come si chiama? Maura) che NON vogliono "quelli" sono semplicemente gente da ammirare. meglio "prevenire" che "reprimere" "La Torre di Guardia"
2019-04-19 08:32:46
gia' poi ci sono i "TosaHani" e (bad) company che li "stimano e li incoraggiano"
2019-04-19 06:29:53
Loro sono come noi, dobbiamo integrarli ed accoglierli come vicini di casa. Italiano cattivo e razzista chi pensa diversamente.
2019-04-19 11:12:46
si ma se poi sparano così male potrebbero "attingere" a una persona innocente che non c'azzecca con le loro beghe familiari. meglio tenerli fuori "gittata"