La truffa delle cravatte: arrestato napoletano
dopo il colpo alle Poste di Amalfi

Sabato 4 Luglio 2020

Spacciandosi per un vecchio collega di lavoro, si era fatto consegnare 400 euro in contanti per poi darsi alla fuga. I carabinieri della compagnia di Amalfi hanno arrestato un 47enne di origini partenopee per truffa aggravata ai danni di un anziano. Il fatto era avvenuto prima del lockdown ad Amalfi.

La vittima, un 79enne del posto, era stato avvicinato dall'uomo all'uscita dell'ufficio postale. Dopo un lungo colloquio, il 47enne aveva offerto in regalo all'anziano alcune cravatte, da lui definite di pregevole fattura e realizzate dalla ditta della moglie. Poi, con la scusa di aver problemi di prelievo con il proprio bancomat, si era fatto consegnare 400 euro, per poi allontanarsi a bordo della sua macchina.

LEGGI ANCHE Covid, familiare donna positiva fatto scendere dal treno a Napoli

I carabinieri, attraverso le immagini delle telecamere, sono riusciti a individuare la targa dell'auto e il proprietario, risalendo all'autore del reato. L'uomo pochi giorni prima era stato denunciato a Sorrento per aver commesso lo stesso tipo di reato e con lo stesso modus operandi.

La posizione del 47enne è stata aggravata anche dal fatto che, al momento della notifica del provvedimento da parte dei carabinieri, in seguito a perquisizione sono state rinvenute altre 52 cravatte della stessa foggia e fattura di quelle usate per commettere la truffa. L'uomo è finito ai domiciliari.

Ultimo aggiornamento: 19:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA