La piccola Ginevra muore a due anni, il papà Emiliano: «Se si è stancata di lottare, è giusto lasciarla andare»

Domenica 31 Gennaio 2021
La piccola Ginevra muore a due anni, il papà Emiliano: «Se si è stancata di lottare, è giusto lasciarla andare»

Calcio laziale in lutto per la morte della piccola Ginevra, due anni, figlia di Emiliano Tortolano, calciatore del Latina ed ex capitano dell'Ostiamare. La bambina aveva combattuto per tutta la sua vita una dura battaglia con dei mali che la affliggevano sin dalla nascita e, dopo un malore improvviso, è morta al Bambino Gesù di Roma.

 

La battaglia di Ginevra e dei suoi genitori

La piccola Ginevra era nata nel gennaio 2019 da Emiliano Tortolano, 30enne attaccante cresciuto nelle giovanili della Roma, e da sua moglie, Giorgia. Quando la bambina aveva tre mesi, i medici le avevano diagnosticato dei mali terribili: epilessia, ipoplasia cerebellare e microcefalia. Come ricorda mamma Giorgia, «tutte parole sconosciute, non sapevo cosa mi stessero dicendo ma avevo capito che sarebbe stata una battaglia dura, molto dura. Da lì, ogni due mesi, controlli, prelievi, risonanze, elettroencefalogrammi, visite su visite, fino a quando non ci hanno comunicato che era probabilmente una malattia genetica molto rara».

 

La morte di Ginevra

Le condizioni di Ginevra sono peggiorate improvvisamente qualche giorno fa, quando la piccola aveva accusato un grave malore. Ieri mattina la bambina era stata ricoverata al Bambino Gesù, ma nonostante gli sforzi dei medici non è stato possibile salvarla. Anche papà Emiliano, come rivela un amico, aveva capito che si trattava della fine: «Ginevra è una guerriera e per due anni ha lottato come un leone, se si è stancata di lottare è giusto lasciarla andare, se invece vuole lottare ancora noi saremo sempre qui a sostenerla». Il primo ad annunciare la tragica notizia è stato lo stesso Emiliano Tortolano, che sui social ha scritto: «Volevo ringraziare tutte le persone che si sono interessate per mia figlia... Il mio angelo è volato in cielo è andata a riposarsi è andata a trascorrere un’altra vita lassù senza sofferenza... Ancora grazie a tutti».

 

Calcio laziale in lutto per la morte di Ginevra

Il dramma di Emiliano Tortolano e della sua famiglia non è passato inosservato. L'attaccante vanta infatti una discreta carriera in serie D e ha lasciato un ottimo ricordo in tutte le squadre in cui ha militato, dalla dirigenza ai tifosi. L'Ostiamare, squadra di cui era stato capitano, è in lutto: «Piangiamo tutti sgomenti per la dolorosa perdita della piccola, meravigliosa Ginevra. Dal Presidente ai dirigenti, ai calciatori tutti, Ostia esprime le più sincere condoglianze a Emiliano, a Giorgia, e a i familiari tutti in questo momento di profondo e immenso dolore. Ciao Ginevra, che la terra ti sia lieve piccolo angelo». Il Latina Calcio, club in cui Emiliano Tortolano era approdato all'inizio di questa stagione, ha invece dato così la tragica notizia: «Dolore e sgomento per la dolorosa perdita della piccola Ginevra, figlia di Emiliano e Giorgia Tortolano. Il presidente, la squadra, lo staff tecnico e la società tutta si stringe al dolore che ha colpito un proprio tesserato ed esprime le più sincere condoglianze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA