Daisy, beccati gli aggressori: «Solo goliardia». Uno è figlio di un consigliere Pd

PER APPROFONDIRE: daisy osakue, moncalieri
Daisy, beccati gli aggressori: «Solo goliardia». Uno è figlio di un consigliere Pd
Sono tre ragazzi italiani gli aggressori di Daisy Osakue, l'atleta di colore colpita all'occhio sinistro da un uovo lanciatole contro con forza mentre rincasava a Moncalieri, la notte tra il 29 e il 30 luglio. I tre avrebbero detto di aver agito per «goliardia». Una bravata, insomma. E il lancio di uova sarebbe stato a casaccio, e ha colpito anche altre persone. Sembra quindi esclusa la matrice razzista.

Ma non è tutto. Nella tarda mattinata i carabinieri di Moncalieri grazie alle serrate attività investigative, tra cui la visione delle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private sono riusciti a individuare l'auto del raid, un Fiat Doblò che è risultato riportare tracce di uova, risalendo al proprietario, un consigliere comunale del Pd per il comune di Vinovo. Il figlio minore, di anni 19, era alla guida.

La primatista italiana under 23 nel lancio del disco potrebbe non partecipare agli Europei di atletica per la cura al cortisone che è costretta a fare a seguito del ferimento.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 2 Agosto 2018, 18:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Daisy, beccati gli aggressori: «Solo goliardia». Uno è figlio di un consigliere Pd
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 42 commenti presenti
2018-08-03 13:24:47
Oh che figura da cioccolatino, ( volevo scrivere altro ma non passa) il colore però ė quello. Dove siete? Cucù sinistroidi, che Emilio fede, che fate, vergognatevi, adesso ė miracolosamente guarita può partecipare alle competizioni, finché si gridava al razzismo era stata picchiata aggreddita ferita menomata umiliata sottoposta a turtura fisica mentale, decolorata ecc. Oggi il pidiiino no dai una ragazzata, abbassiamo i toni scordiamoci il passato, renzi martina boldrina, hanno urlato perché non sapevano chi erano, altrimenti non si sarebbero animati.
2018-08-03 11:11:52
2018-08-03 12:40:59
" Il problema delle bufale è molto serio. Le bufale sono gocce di veleno che corrodono la democrazia". Adesso, dopo le inchieste di Buzzfeed e New York Times, è tutto più chiaro. E' stato certificato che esiste un sistema organizzato che mira a inquinare e condizionare l'opinione pubblica" Laura Boldrini, dicembre 2017. Certo che esiste un sistema organizzato che mira a inquinare e condizionare l'opinione pubblica, e siete proprio voi che denunciate le fake news a farne parte e ad avallare notizie false, tendenziose se non addirittura organizzate come in un set cinematografico. Mi vergogno per voi, per la vostra inqualificabile e imbarazzante disonestà intellettuale.
2018-08-03 10:57:52
pensa che "guerra civile" sarebbe potuta "scoppiare" se anche uno solo dei tre fosse stato che ne so un ultra' un simpatizzante di CasaPound il figlio di un leghista un "nipotino di squadrista" (io conosco uno del PD con il nonno squadrista il padre berlusconiano
2018-08-03 10:51:27
se era figlio di uno di destra allora si che sarebbe razzismo o mi sbaglio sinistrorsi?