Corinaldo, il racconto di un 16enne: «Morti schiacciati, l'uscita era sbarrata»

PER APPROFONDIRE: ancona, corinaldo, discoteca, strage
Corinaldo, il racconto di un 16enne: «Morti schiacciati, l'uscita era sbarrata»
Drammatico il racconto di un sedicenne rimasto ferito nella calca nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, dove sono morte schiacciate sei persone. «Stavamo ballando in attesa che cominciasse lo spettacolo di Sfera Ebbasta, quando abbiamo sentito un odore acre, siamo corsi verso una delle uscite di emergenza ma l'abbiamo trovata sbarrata, i buttafuori ci dicevano di rientrare...».

Corinaldo, 6 morti e 100 feriti in discoteca nel fuggi fuggi. «Spruzzato spray urticante»

Il ragazzo è stato trasportato, insieme alla fidanzatina sua coetanea all'ospedale di Torrette di Ancona. Il suo racconto è confuso. La calca a quel punto si sarebbe sfogata di lato e decine di ragazzi sarebbero caduti da un muretto nella zona sottostante. «Uno è morto schiacciato sotto a tutti» dice ancora il 16enne.
 
 
Si sentono urla e pianti nei pressi della discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo, dove sei persone sono morte nella calca provocata da un'ondata di panico, dovuta probabilmente a spruzzi di spray urticante nel locale pieno di gente per un concerto di Sferaebbasta. I giornalisti sono tenuti a distanza. I ragazzi che si stanno allontanando sono in lacrime. «Che cosa volete che vi dica? - urla uno di loro - stasera qui è morto il mio migliore amico».(
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 8 Dicembre 2018, 07:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Corinaldo, il racconto di un 16enne: «Morti schiacciati, l'uscita era sbarrata»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-12-08 13:44:34
Che schifo di generazione, vuoti nel cuore e nella mente. Per divertirsi devono fondersi il cervello, non li vedi mai ridere, sempre ingrugnati con le cuffiette o davanti al cellulare
2018-12-08 13:14:59
Però le feste per ragazzini di quell'età si fanno alle 9 di sera, non all'una… magari succedeva lo stesso, però i quattordicenni devono essere a casa a quell'ora.
2018-12-08 12:53:21
" E poi anche come stile di vita: stare fuori di testa, fare le ore piccole, eccedere. Siamo noi rapper le rockstar ora", diceva di sé qualche mese fa. " ecco cosa diceva uno di questi rapper qualche tempo fa intervistato da un giornale. ed se io ci porto mio figlio di 14 anni vuol dire che me ne frego dim lui. altro che moda o musica.
2018-12-08 12:05:40
e pensare che stiamo parlando di ragazzini all'una di notte.
2018-12-08 11:03:22
Chi gestisce questi serragli, nonama i giovani, vuole solo spremerli di ogni centesimo..assecondandone i gusti..La porta di sicurezza sbarrata, se confernmato, e' superaggravante...nessuna attenuante e sconto.