Cinque cani trovati morti, allarme bocconi avvelenati in Abruzzo: un sesto è in fin di vita

Domenica 15 Dicembre 2019 di Tito Di Persio
Cinque cani trovati morti, allarme bocconi avvelenati in Abruzzo: un sesto è in fin di vita
3

È una vera e propria strage. Sei cani avvelenati in pochi giorni. Cinque sono morti, uno lotta tra la vita e la morte. Due carcasse sono state ritrovate due giorni fa nel bosco tra Campli e Teramo. Le altre davanti alla casa di un cacciatore, nei pressi di Villa Gesso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri forestali di Tossicia. Per oggi, è atteso l’intervento del nucleo cinofilo antiveleno, che provvederà alla bonifica del terreno.

Tre cuccioli di cane lanciati da una macchina in corsa: due morti ad Agrigento
Angela, salvata dal canile-lager tra maltrattamenti e indifferenza

A denunciare il fatto Oipa Teramo (associazione per la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente), sulla pagina ufficiale Facebook. «Emergenza bocconi avvelati – si legge nel post –. Nella zona tra Roiano e Collicelli, nel comune di Campli e Villa Gesso in provincia di Teramo, sono stati barbaramente ammazzati con bocconi avvelenati 5 cani di cui quattro si trovano all’interno del proprio box. Il delinquente non ha avuto scrupoli nell’ammazzare questi magnifici esemplari da caccia al cinghiale. Siccome i bocconi sono stati trovati sparsi in un ampio territorio, preghiamo per favore di non lasciare i vostri amici a quattro zampe liberi. Poi, fare molta attenzione ai vostri bambini, se raccolgono qualcosa a terra. È preferibile inoltre, di non raccogliere funghi e tartufi in quella zona, ne va della vostra incolumità. Oggi verrà attivata una bonifica della zona».

 

Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA