Bullismo a scuola, lo chiamano «secchione», gli piantano una matita in testa e gli rompono il naso: choc a Parma

Vittima un 14enne, poi portato in ospedale

Lunedì 3 Ottobre 2022
Bullismo a scuola, lo chiamano «secchione», gli piantano una matita in testa e gli rompono il naso: choc a Parma
2

Una storia (brutta) che arriva da Parma. Prima l'epiteto «secchione», poi la matita piantata in testa e infine gli schiaffi. L'ultimo episodio di bullismo e violenza, pochi giorni fa, lo ha costretto a ricorrere al pronto soccorso con una prognosi di 20 giorni per trauma cranico e frattura delle ossa nasali. La vittima è un ragazzo di 14 anni iscritto a una prima superiore di Parma. Ora sulla vicenda indagano i Carabinieri dopo la denuncia sporta dalla famiglia, forte dell'ultimo referto medico.

Roma, alunna con disagio psichico ripresa in aula: il web insorge. «È rimasta un anno a casa, poi le hanno rinfacciato di non essere preparata»

Roma, ragazza di 14 anni incontra i bulli della scuola: picchiata anche in vacanza

«Lo hanno minacciato, hanno iniziato a colpirlo con degli schiaffi - racconta la sorella del ragazzo alla Gazzetta di Parma - Quando ho saputo quello che stava accadendo ho personalmente chiamato la scuola, ho parlato con qualcuno della direzione spiegando cosa stesse succedendo». Ma la storia non è finita, anzi c'è stata l'ultima aggressione, pochi giorni fa, la più grave con il bullo di turno che ha colpito il quattordicenne con un primo pugno alla nuca e poi al volto facendolo cadere. Una volta poi arrivati in classe lo avrebbe più volte calpestato. A quel punto il personale dell'istituto lo ha portato nello studio del preside mentre il 14enne è stato accompagnato all'ospedale.

 

Ultimo aggiornamento: 15:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci