Choc nella metro A di Roma, bimbo rom di 11 anni accoltellato alla testa: «Stava rubando»

PER APPROFONDIRE: accoltellato, bimbo, metro a, rom, roma
Choc nella metro A di Roma, bimbo rom di 11 anni accoltellato alla testa: «Stava rubando»
Choc nella metro A di Roma. Un bimbo rom di 11 è stato accoltellato dietro alla testa con un taglierino mentre lo rincorreva sulla banchina della metropolitana della linea A di Roma, accusandolo di aver rubato.

È accaduto ieri alle 15.40. Il 29enne italiano ha urlato «vi ammazzo tutti» dopo essere stato bloccato dai vigilantes della metro mentre rincorreva il ragazzino sulla banchina.

Il bambino, risultato residente nel campo rom di Campo di Carne, è stato trasportato in ospedale ed ha avuto sette giorni di prognosi mentre il 29enne è stato denunciato per lesioni dolose aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Febbraio 2019, 18:55






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Choc nella metro A di Roma, bimbo rom di 11 anni accoltellato alla testa: «Stava rubando»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 30 commenti presenti
2019-02-24 05:59:10
Prima o temo dopo dovremmo affrontare il problema seriamente. Purtroppo, sig. Direttore, se si interviene si è razzisti altrimenti cornuti e mazziati...
2019-02-23 15:58:52
In questa notizia è rilevante solo che il bambino non è stato tolto ai genitori e obbligato ad andare a scuola.
2019-02-23 14:11:05
Ben detto,Takunar!!
2019-02-23 11:43:39
una volta ho preso le difese di una signora cui volevano "aiutarla" con la valigia; sono stato preso a male parole dalla zingara per non averle lasciato fare il suo lavoro (tanto era incinta con l'aria di chi sarà per sempre impunita) e fui consigliato dal capotreno di lasciar perdere che tanto alla fine succede piu volte al giorno... ma sii tanto sono sempre gli stessi ormai li conosciamo....embè non fate niente? Per fortuna non frequento molto la stazione, altrimenti mi sarei fatto crescere i baffi
2019-02-23 11:43:08
Troppo grande per andare a scuola normale (oltre a quella della strada ), e troppo piccolo per essere incriminato dalla giustizia italiana. Ne abbiamo una prova dalle donne (Ragazzine) che sfornano un bambino all'anno per non finire in carcere