Alberto Genovese, testimone a Storie Italiane: «Prendevo 300 euro per andare alle feste»

Il programma condotto da Eleonora Daniele manda in onda l'intervista a una ragazza immagine che spiega come venivano reclutate le donne a Terrazza Sentimento

Lunedì 8 Novembre 2021
Alberto Genovese, testimone a Storie Italiane: «Prendevo 300 euro per andare alle feste»

Storie Italiane torna sul caso di Alberto Genovese e manda in onda l'intervista a una testimone che racconta come avveniva l'arruolamento delle ragazze alle feste di Terrazza Sentimento a Milano. «Mi pagavano 300 euro per fare la ragazza immagine e si prendevano i contatti su una chat», spiega la ragazza. 

Alberto Genovese, il caso a Storie Italiane

La ragazza è stata reclutata e ha avuto modo di presenziare alle feste di Alberto Genovese, l'imprenditore arrestato con l'accusa di violenza sessuale. Alle sue famose feste, inoltre, le sue vittime sarebbero state drogate e manipolate. Tutto è nato dalla denuncia di una modella 18enne un anno fa.  

 

Alberto Genovese, la testimone a Storie Italiane

La testimone ha incontrato Genovese: «Era una persona molto eccentrica e socievole, ma non era avvicinabile. Era come un Dio, circondato da fedelissimi. Si faceva notare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA