Roma, arriva al Quirinale la "Porta dell'Inferno" di Rodin alta 7 metri: viaggio da Parigi in un camion speciale

Giovedì 16 Settembre 2021 di Laura Larcan
Roma, arriva al Quirinale la "Porta dell'Inferno" di Rodin alta 7 metri: viaggio da Parigi in un camion speciale

Fervono i lavori al Quirinale. Un camion imponente, una gru vertiginosa, una squadra di operai, uno staff di tecnici a coordinare le operazioni. Un cantiere che non è passato inosservato, dalle prime ore del mattino. E' arrivata da Parigi, infatti, la "Porta dell'Inferno" (o meglio, la prima metà dell'opera), capolavoro assoluto dello scultore francese François-Auguste-René Rodin. Notizia non da poco, visto che la struttura è alta ben sette metri. Prestito prestigioso per la Capitale, che impreziosisce la grande mostra-evento "Inferno" prossima ad inaugurare alle Scuderie del Quirinale dal 15 ottobre, e che rientra negli eventi celebrativi per i 700 anni dalla morte del sommo poeta Dante Alighieri, sotto l'egida del Ministero della Cultura. Pensare che la scultura è arrivata a bordo di un camion speciale, l’unico che in Europa è in grado di fare questo tipo di trasporto. Dopo il primo "pezzo", il mezzo tornerà a Parigi a prendere la seconda parte della Porta, per poi concludere l'operazione a Roma. Protagonista è la scultura "incompiuta" di Rodin, commissionatagli nel 1880 e sul quale lo scultore lavorò per quasi quarant'anni, fino alla morte. Deve il suo nome all'apparato decorativo, ricoperto di bassorilievi ispirati all'inferno dantesco. 

Dante e Montecassino, in mostra il Codice 512: l'antico manoscritto con le tre cantiche

Dante, l'attacco dei tedeschi: «Era un plagiatore e non ha inventato la lingua italiana»

Nel frattempo, sono stati annunciati i primi due appuntamenti che introducono la mostra che caratterizzerà la nuova stagione espositiva della Capitale. Saranno le Gallerie Nazionali di Arte Antica, nella sede di Palazzo Barberini, nel Salone Pietro da Cortona, ad ospitare i primi due incontri dedicati ad introdurre le tematiche del mondo dell’Inferno e del Diavolo, mettendo a confronto cultori di materie diverse. Martedì 21 settembre, alle ore 18.00, Lina Bolzoni, docente di Letteratura italiana alla Scuola Normale Superiore di Pisa e alla New York University, specializzata in letteratura medievale e rinascimentale, e Laura Pasquini, storica dell'arte medievale esperta in iconografia medievale e dantesca, introducono all’immagine dell’Inferno dal punto di vista della produzione artistica e letteraria dalle prime rappresentazioni documentate ad oggi. Martedì 5 ottobre, sempre alle 18, Ezio Albrile, storico delle religioni del mondo antico, e Giulio Ferroni, critico letterario, storico della letteratura, saggista e accademico italiano, focalizzeranno l’attenzione sulla figura del Diavolo nella storia e nella letteratura, ma anche sulla sua rappresentazione nelle diverse religioni.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 16:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA