Pesce spada ritirato per «presenza di mercurio oltre i limiti». Ecco i lotti coinvolti

Martedì 14 Marzo 2017 di Luisa Mosello
Pesce spada Xiphias gladius
4

Cene e pranzi a rischio per gli amanti dei prodotti ittici. La nuova allerta arriva dal ministero della Salute che sul suo sito nella sezione riservata alla sicurezza ha diffuso l’avviso del richiamo di alcuni lotti di pesce spada congelato. Si tratta di "Trance spada extra sashimi” (Xiphias gladius) dell’azienda Effeti surgelati Srl, con sede a Calenzano-Firenze. Originario dalla Corea, è stato pescato nell’Oceano Pacifico, zone Fao 71, 77, 87. Il motivo del richiamo: rischio chimico.
 

 

Per "presenza di mercurio oltre i limiti" sono stati ritirati 9 lotti. I codici: 70898; 70899; 72476; 72477; 72478; 72838; 73409; 74330; 75185. Le confezioni: sacchetti trasparenti per alimenti. Il marchio di identificazione dello stabilimento: IT W2V5V CE. La scadenza: 27/05/2017.

Chi avesse comprato il prodotto così identificato non lo consumi e lo restituisca al punto vendita in cui l'ha acquistato. 

La presenza di mercurio in pesci di grossa taglia non è cosa rara. La forma più tossica è quella organica rappresentata dal metilmercurio che puó essere rischioso per le donne in gravidanza: puó avere effetti dannosi sullo sviluppo del sistema neurologico del bimbo in grembo.

Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 18:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA