Comprano borragine da un ambulante ma è mandragora, mamma e figlia gravi a Palermo

Domenica 19 Gennaio 2020
Scambiano mandragora per borragine a Palermo, mamma e figlia finiscono in ospedale in gravi condizioni
1

Scambiano la mandragora per borragine e finiscono all'ospedale in gravi condizioni. È accaduto a Palermo dove due donne, madre e figlia, una settantenne e una cinquantenne, sono state ricoverate all'ospedale Villa Sofia - la madre - e al Buccheri La Ferla, la figlia. Sono state salvate grazie all'antidoto trovato all'ospedale di Cefalù. Le due donne avevano acquistato la mandragora presso un venditore ambulante abusivo. Madre e figlia ieri sera si sono presentate in ospedale con i sintomi dell'avvelenamento

Fagiolini surgelati venduti da Eurospin ritirati. «Erba velenosa nella confezione»

Il centro antiveleni di Pavia, interpellato, ha indicato l'ospedale di Cefalù per l'antidoto. Così una volante della polizia stradale di Buonfornello si è recata a Cefalù per ritirare l'antidoto. La madre è stata intubata mentre la figlia è meno grave.

 

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 09:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci