Coronavirus, dietro alla cravatta del premier Conte una storia di patriottismo

Mercoledì 8 Aprile 2020
Coronavirus, dietro alla cravatta di Conte una storia di patriottismo
«Quando si difende il proprio Paese non si fanno calcoli. Io sono convinto, lo dico con tutta la prudenza che mi contraddistingue, che la storia è con noi. E vedremo alla fine quale piega prenderà», aveva detto Giuseppe Conte nell'ultimo intervento, presentando quel «bazooka» da 750 miliardi per le imprese. E se al centro dei suoi pensieri c'è l'Italia, il premier non poteva che presentarsi con un look speciale: una cravatta realizzata per i 150 anni della Repubblica italiana da Ugo Cilento, nota maison partenopea. Una cravatta «omaggiata nel segno dell'unità d'Italia e come augurio di uscire quanto prima da questo periodo e più forti di prima», spiegano dall'azienda che dal 1870 produce cravatte sette pieghe sia foderate che sfoderate, realizzate in Twill di pura seta prodotta dalle migliori case italiane e inglesi. Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 14:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA