Cospito trasferito nel carcere Opera di Milano. Nordio: «Tutela sua salute priorità assoluta»

Ricoverato nel padiglione "Servizio assistenza intensificata", dedicato ai detenuti affetti da gravi patologie

Lunedì 30 Gennaio 2023
Cospito sarà trasferito nel carcere Opera di Milano «a causa delle sue condizioni di salute»: ricoverato in padiglione sanitario

Dopo oltre 100 giorni di sciopero della fame, Alfredo Cospito verrà trasferito nel carcere Opera di Milano. Lo comunica l'avvocato Flavio Rossi Albertini: «Sarà ricoverato nel padiglione del Servizio assistenza intensificata della struttura carceraria meneghina di Opera in considerazione del suo stato di salute». Al Sai sono destinati i detenuti affetti da gravi patologie. Ieri il medico di fiducia di Cospito, Angelica Milia, aveva sostenuto che il detenuto era a «rischio fibrillazione», in considerazione del suo calo ponderale, e ne aveva sollecitato il trasferimento.

A proposito dell'ergastolo ostativo, il Garante nazionale dei detenuti, Mauro Palma, ha dichiarato a SkyTg24: «Bisogna domandarci se per Cospito serve il 41 bis o se per esempio non può bastare una censura rispetto ad eventuali scritti o forme di comunicazione, credo che ci siano elementi per analizzare questo ulteriore passo». 

NORDIO SU COSPITO

La vicenda di Alfredo Cospito è seguita con la massima attenzione dal ministro della Giustizia, Carlo Nordio, per il quale «la tutela della salute di ogni detenuto costituisce un'assoluta priorità». Così via Arenula in una nota, nella quale si spiega che il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria - su espressa indicazione dei medici dell'Asl di Sassari - ha disposto il trasferimento di Alfredo Cospito nella Casa circondariale di Milano Opera. Il detenuto, in sciopero della fame, è arrivato nell'istituto penitenziario lombardo alle 17.45 di oggi.

Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA