Terremoto a Catania, famiglia salva per miracolo: «Eravamo a letto, le pareti ci sono crollate addosso»

PER APPROFONDIRE: catania, terremoto
Famiglia salva per miracolo: «Eravamo a letto, le pareti ci sono crollate addosso»
«Eravamo a letto, ci siamo svegliati di soprassalto e abbiamo visto le pareti crollarci addosso. Per fortuna i mobili ci hanno protetti dalle macerie: siamo vivi per miracolo». E' ancora sotto choc una famiglia che vive a Fleri, frazione di Zafferana Etnea, dove il terremoto di magnitudo 4.8 questa notte a Catania ha causato crolli che hanno interessato la vecchia chiesa del paese e dove si sono registrati alcuni feriti, non gravi, con contusioni ed escoriazioni. Madre, padre e due figli piccolo: «Siamo vivi per miracolo», ripetono.
«Per fortuna i mobili ci hanno protetti dalle macerie». Altre due feriti sono stati socccorsi dal 118. Si tratta di un 80enne estratto dalla macerie, sempre a Fleri, e di una persona a Pisano. Sono entrambi in ospedale con codice verde. Altre antiche costruzioni sono crollate sempre a Fleri, Santa Venerina e Zafferana.


Sui social tanti i racconti della notte di paura. «È stato troppo forte. Siamo tutti per strada qui». Così su Twitter una ragazza racconta la notte di terrore vissuta nel Catanese dopo la scossa di magnitudo 4.8 registrata poco dopo le 3, con epicentro a 2 chilometri a nord di Viagrande, sul versante dell'Etna. In molti si affidano ai social per sfogarsi dopo gli attimi di angoscia provati: «Il letto e l'armadio che tremavano ed io fermo per la paura». E ancora: «Altra scossa di terremoto, sto tremando e piangendo come una stupida. Non ce la faccio più». «La terra al momento ha smesso di tremare, io invece sto continuando a farlo. Forte», si legge in un tweet.

Etna, su Twitter: "Crollata la statua del santo protettore dai terremoti a Pennisi"

C'è chi riferisce di cedimenti in alcune frazioni: «Zafferana Etnea, danni e crolli di calcinacci da una chiesa», scrive un utente che posta anche alcune foto a testimonianza delle sue parole. In molti raccontano di aver sentito distintamente la scossa: «Ragazzi io non mi sveglio mai, questa volta caz... se l'ho sentito», si legge in un tweet. La paura è quella dell'arrivo di nuovi terremoti: «Continuano le scosse. Le percepite anche voi?», chiede un utente, che conclude: «Ormai non distinguo la realtà dall'incubo».

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 26 Dicembre 2018, 09:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Terremoto a Catania, famiglia salva per miracolo: «Eravamo a letto, le pareti ci sono crollate addosso»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti