Azzurra Lorenzini morta di tumore, la cantante lottava da tempo. Su Fb scriveva. «Il sorriso abbatte tutto»

Mercoledì 18 Dicembre 2019
Azzurra Lorenzini morta di tumore, la cantante lottava da tempo. Su Fb scriveva. «Il sorriso abbatte tutto»

Azzurra Lorenzini, cantante e conduttrice 32enne, è morta dopo un anno di lotta contro un maledetto tumore. «Le avevano diagnosticato un melanoma da circa un anno. Le cure sembravano funzionare. Poi un giorno la Tac ha svelato numerose metastasi. E la situazione è precipitata», ha detto Daniele Pelissero, livornese, che ha perso la donna della sua vita. Azzurra, pisana, era non solo la sua adorata moglie, ma anche la sua compagna di lavoro: i due infatti erano una coppia anche nel mondo dello spettacolo. Inseparabili e uniti da una passione che li rendeva speciali quando sul palco o alle feste diventavano una cosa sola. Azzurra è morta martedì mattina all’ospedale di Empoli con al fianco suo marito Daniele, che non l'ha mai lasciata sola. 

Ha dolori al petto, due medici non capiscono l'urgenza e la mandano a casa, e la donna muore


Azzurra aveva aperto un profilo Facebook chiamato letto 23, dove quasi tutti i giorni aggiornava i suoi amici sulle sue condizioni, sempre con un sorriso, sempre con una parla dolce per tutti. «Sei una leonessa» le dicevano. «Vi amo, vi voglio bene» ripeteva durante i collegamenti su Fb. Azzurra era ricoverata alle Scotte di Siena e la situazione sembrava via via migliorare. Anche lei era ottimista: «Sto bene!! Perché un sorriso e Dio abbattono tutto!» aveva scritto il 13 dicembre. Ma improvvisamente il quadro clinico è precipitato. 

Tumore incurabile, i medici le danno un anno di vita ma lei decide di sposarsi: «Mi dà forza»

Nel luglio 2015 s'era formato il duo musicale di Daniele e Azzurra e poi la loro storia d'amore era stata coronata dal matrimonio nel settembre 2014. Da lì in poi, vivendo sempre a Pisa, la coppia era diventata protagonista di serate, eventi e spettacoli in piazza e per feste private. «Avevamo sperato che le cure potessero riuscire a salvarla – ricorda Daniele Pelissero –. Purtroppo l’ultima Tac è stata devastante. Le metastasi erano esplose e nel giro di un mese se ne è andata».

 

Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre, 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci