Campania, 27 comuni sono da zona rossa e a Torre Annunziata intere strade chiuse

Martedì 2 Marzo 2021
Campania, la curva dei contagi sale e in provincia di Caserta 27 comuni sono da zona rossa. A Torre Annunziata intere strade chiuse

La Campania rischia: la curva dei contagi sta salendo rapidamente. La regione, sottoposta attualmente al regime di zona arancione, ha registrato oggi  2.046 nuivi casi positivi, 420 dei qual identificati da test antigenici rapidi, su un totale di 15.260 tamponi per un tasso del 13,4%. Ieri era del 12,96, il giorno precedente del 10,5. I decessi sono 36, 7 dei quali nelle ultime 48 ore. Intanto, l'Asl di Caserta ha diramato, tramite i propri distretti territoriali, un alert per 27 comuni del Casertano in cui i contagi da Covid, nella settimana 22-28 febbraio, sono aumentati in modo sensibile superando il tasso di incidenza settimanale previsto dall'ultimo Dpcm (più di 250 contagi ogni 100mila abitanti), tanto da poter finire nella fascia di contenimento rossa.

Si tratta per la massima parte di comuni di poche migliaia di abitanti, con l'eccezione di Maddaloni e Santa Maria Capua Vetere. La zona rossa, questo raccomada l'Asl che chiede appunto l'adozione di prescrizioni più stringenti di quelle previste attualmente a livello regionale come la chiusura degli esercizi non essenziali o la riduzione degli orari, e la sospensione dell'attività scolastica in presenza (già sospesa dal presidente della Regione Vincenzo De Luca).

Le misure di contenimento dovranno essere adottate dai sindaci con apposite ordinanze. 

Si moltiplicano intanto gli episodi di comportamenti pericolosi che rischiano di far aumentare i contagi in modo esponenziale. Come il caso di una festa di compleanno celebrata al chiuso di un garage privato di via Grimaldi a Casalnuovo (Napoli). Nove persone sono state sanzionate dai carabinieri. Attirati dalla musica ad alto volume, i carabinieri hanno controllato il locale e scoperto l'assembramento. Ad ognuno di loro è stata notificata una multa per violazione della normativa anticontagio.

Il sindaco di Torre Annunziata (Napoli) è costretto a chiudere anche luoghi all'aperto dove si temono assembramenti. Qui si sono registrati 40 nuovi casi di positività al Covid-19 e un decesso. E così il primo cittadino, Vincenzo Ascione, ha stabilito con un'apposita ordinanza che da domani, mercoledì 3 marzo, e fino al prossimo 15 marzo dalle 11 alle 22, saranno chiuse al pubblico alcune strade. Vuol dire che si potrà accedere a queste vie solo per possibilità di attraversamento e di accesso ad esercizi commerciali, abitazioni private e studi professionali. Vige il «divieto assoluto di stazionamento». I luoghi individuati dal sindaco sono: via Caravelli, via Fusco, via Alfani, corso Umberto I, piazzale Kennedy; via G. Marconi e viale C. Colombo, nel tratto di strada compreso tra largo L. Manzo e lo spazio antistante l’ex stabilimento balneare “Santa Lucia”; Villa Comunale. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Marzo, 18:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA