Trovato morto il giornalista del Sole 24 ore scomparso sui monti

Venerdì 22 Maggio 2020
Stefano Carrer
È stato trovato il cadavere del giornalista Stefano Carrer che era disperso da mercoledì a Pigra, sui monti del lago di Como. Lo hanno trovato nel primo pomeriggio di oggi alcune decine di metri a valle di un sentiero, in una zona impervia gli uomini del soccorso alpino e dei vigili del fuoco, che lo stavano cercando con due elicotteri. Il giornalista è precipitato lungo il sentiero che stava percorrendo.

Carrer, 59 anni, lavorava nella redazione Esteri del Sole 24 ore dove si occupava principalmente di Asia e Giappone e curava la rubrica «Pianeta Asia». Diplomato al liceo Volta di Como, si è laureato in Giurisprudenza alla Statale e ha frequentato l'Istituto per la Formazione al Giornalismo di Milano. Poi, dopo un'esperienza nel settore periodici del gruppo Monti, ha iniziato a collaborare con il Sole 24 Ore da New York, è passato alla Rizzoli-De Agostini, prima di essere assunto al Sole-24 Ore nel 1993. Dal 2008 al 2011 ha lavorato per lo più in Asia e dal 2013 al 2018 è stato corrispondente a Tokyo, «primo giornalista italiano ad arrivare a Fukushima» ha ricordato un amico su Facebook.
Ultimo aggiornamento: 22:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA