Altri 5 decessi: 4 in città e il primo a San Bonifacio, terapie intensive sotto stress

Friday 27 March 2020 di Luca Pozza
L'ospedale di San Bonifacio
VERONA - Sempre più grave la situazione coronavirus nella provincia di Verona. Secondo  l'ultimo bollettino della Regione Veneto, quello emesso alle 8 di oggi (venerdì 27 marzo), nella provincia scaligera si sono registrati 5 decessi - tutti quelli registrati nell'intera regione dal pomeriggio di ieri - così distribuiti: tre all'ospedale Borgo Trento  e uno al Borgo Roma in città e un altro a San Bonifacio, che è anche il primo in assoluto da quando è scoppiata la pandemia.

Ad aggravare ulteriormente la situazione nel Veronese sono i dati riguardanti i contagi, che rispetto al precedente bollettino (quello del tardo pomeriggio di giovedì) sono saliti di altri 113 casi. Rallenta invece il numero delle persone trasferite in terapia intensiva: solo due in più rispetto a ieri, uno al "Borgo Trento" e uno all'ospedale di Villafranca.

Le terapie intensive del Veronese hanno 75 pazienti, più di tutte le ltre province venete e anche del vicino Trentino 

LEGGI ANCHE - La situazione in Trentino, la provincia con più contagi del Nordest © RIPRODUZIONE RISERVATA