Litiga con la madre, la strangola e l'accoltella: poi chiama i soccorsi

Sabato 9 Novembre 2019
2
UDINE - Una donna di 71 anni, Lauretta Toffoli, veneziana di Gruaro, è stata accoltellata stamani nel proprio appartamento a Udine durante una lite con il figlio. L'episodio si è verificato intorno alle 9.30. Le cause della lite non sono ancora note. Secondo quanto si è appreso sarebbe stato lo stesso figlio, 39 anni, ad aver chiamato i soccorsi dopo aver ferito la madre. La donna è stata soccorsa dai sanitari e trasportata in ospedale a Udine dove è ora sottoposta a un intervento chirurgico. Il figlio è stato condotto in Questura. Le indagini sono in corso da parte della Polizia, intervenuta sul posto con personale delle squadre Mobile e Volanti. 

Il diverbio, i cui motivi non sono ancora stati chiariti, è scoppiato nel soggiorno dell'abitazione in cui madre e figlio abitano al secondo piano di un condominio di recente costruzione in una via laterale nella zona di viale Venezia a Udine. Secondo quanto ricostruito finora dalla Polizia, l'uomo avrebbe ferito la madre con un particolare coltello da cucina con lama a doppia punta trovato in casa, colpendola allo sterno. Il 39enne avrebbe poi tentato di strangolarla prima di chiamare lui stesso i sanitari per chiedere soccorso. Sarebbe stato sempre lui ad aprire la porta all'arrivo dei soccorritori. L'anziana madre era riversa a terra con evidenti segni al collo. Trasportata in pronto soccorso, è stata operata e si trova ora nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata. Non sarebbe in pericolo di vita. Il figlio è stato condotto in Questura.

In questo momento la sua posizione è al vaglio degli investigatori.
Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA