Scontro sulle auto in corso Fogazzaro a Vicenza. Residenti furiosi: «Petizione al via»

Thursday 10 October 2019 di Roberto Cervellin
A Vicenza è scontro sulla riapertura al traffico di corso Fogazzaro
VICENZA - Auto sì o auto no? Ore decisive per il futuro di corso Fogazzaro, la via pedonale del centro storico di Vicenza che, per 6 mesi, è stata aperta ai veicoli in una sorta di sperimentazione voluta dal Comune per rivitalizzare la zona e rilanciare gli affari dei negozianti.

Veicoli che, a conti fatti e a test ultimato, hanno fatto tornare il sorriso ai commercianti ma hanno mandato su tutte le furie i residenti. Risultato: le auto, a quanto pare, sono destinate a restare, seppure in certe fasce orarie e nei giorni feriali. Anche perché, in base ai dati diffusi da palazzo Trissino, il rumore non è aumentato rispetto al passato e la circolazione non ha stravolto il quartiere.

La decisione dell'amministrazione arriverà fra una settimana. Nel frattempo si studierà, come promesso dal sindaco Francesco Rucco, un percorso pedonale che collegherà la via al parcheggio di Aim.

Tutto bene? Macché. Il comitato dei residenti è sul piede di guerra. «La nostra opinione non conta nulla. Il Comune crede che qualche auto in più risollevi il commercio. E' una presa in giro». E rinnova la petizione contro la riapertura al traffico. Appuntamento per le sottoscrizioni il 12 ottobre a mezzogiorno in corso Fogazzaro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci