Produceva droga, in casa 600 "francobolli" di Lsd: arrestato 21enne

Wednesday 11 July 2018 di Luca Pozza
Il materiale sequestrato dai carabinieri di Marostica
3
MAROSTICA - Dovrà rispondere del reato di detenzione e produzione di stupefacenti il ragazzo di 21 anni, M.A., bassanese, studente delle scuole superiori, arrestato nella tarda serata di ieri dai carabinieri di Marostica, la cui attenzione è stata attirata da una Volkswagen Golf con a bordo due ragazzi. Il passeggero, alla vista dei militari ha subito mostrato segni di nervosismo per il controllo, elemento che non è sfuggito all’attenzione dei carabinieri.

La perquisizione personale nei suoi confronti ha dato subito esito positivo, consentendo il ritrovamento di 5 “francobolli” di Lsd (dietilammide dell’acido lisergico) e tre involucri contenenti un altro potente allucinogeno, la Dmt (dimetiltriptammina) che aveva con sè. Vista la particolarità dei potenti allucinogeni rinvenuti, gli stessi hanno proceduto ad un’immediata perquisizione domiciliare nell'abitazione del 21enne che ha rivelato una vera e propria “fucina” di produzione e detenzione di stupefacenti: nella sua casa sono stati trovati quasi 600 “francobolli” di Lsd (per un controvalore di oltre 6 mila euro al dettaglio), 10 g di Dmt, 5 g di funghi allucinogeni, 12 g di hashish e 3 g di marijuana, oltre a vari acidi, solventi e ulteriori prodotti per il confezionamento e altri elementi che il giovane si sarebbe procurato, almeno in parte, in internet.

Il giovane, che nascondeva tutto il materiale nell'armadio di casa assieme ai vestiti per non farsi scoprire dai genitori, è stato arrestato ed associato alla detenzione domiciliare in attesa del giudizio di convalida. Tutto il materiale, in parte probabilmente destinato alle discoteche e ai rave-party, è stato sequestrato dai carabinieri.
  Ultimo aggiornamento: 19:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci