La tecnica "di branco" delle rom incinte per rubare ai turisti con bagagli

Sabato 29 Luglio 2017
8
VENEZIA - Nel tardo pomeriggio di ieri, 29 luglio, quattro donne rom sono state bloccate dalla polizia ferroviaria per il tentato furto nei confronti di una turista cinese.

Tutte di etnia rom e gravate da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, dopo aver adocchiato una turista cinese, con numerosi bagagli al seguito, l'hanno circondata, poi, fingendo di camminare lentamente e in maniera confusa, l'hanno ostacolata volontariamente. A quel punto, una delle quattro donne ha rapidamente aperto la zip dello zainetto che la vittima portava sulle spalle infilandovi dentro la mano alla ricerca di qualcosa di prezioso.
Il pronto intervento degli agenti della polizia ferroviaria, che avevano seguito tutta la scena dall’inizio, ha impedito che la giovane turista venisse borseggiata.

Le quattro nomadi maggiorenni, tutte in evidente stato di gravidanza, già note alle Forze dell’Ordine in quanto assidue frequentatrici della stazione ferroviaria di Venezia S. L. e degli antistanti imbarcaderi dei vaporetti, sono state quindi accompagnate agli uffici della polizia ferroviaria, dove sono state denunciate in stato di libertà per il reato di flagrante tentato furto aggravato in concorso.


  Ultimo aggiornamento: 15:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci