Prete multato di 4mila euro per le campane rumorose: i rom lo aiutano a pagare

Mercoledì 5 Luglio 2017 di Paola Treppo
Il parroco di Majnoa, don Emmanuel Runditse
17

MAJANO (Udine) - Il prete di Majano prende la multa dal Comune perché le campane della chiesa di San Pietro e Paolo sono rumorose e i rom del paese lo aiutano a pagare. Ieri, infatti, martedì 4 luglio, i referenti dell'allora lista civica Mafjano, composta perlopiù da rom, hanno fatto un versamento a favore della parrocchia di 169 euro. Un primo aiuto per il sacerdote, don Emmanuel Runditse (nella foto), che in predica, domenica scorsa, ha chiesto a tutti i fedeli di essere particolarmente generosi, spiegando la situazione in cui si è venuto a trovare a fine giugno, con circa 4000 euro da pagare dopo un controllo dell'Arpa. 

Nasce il progetto Grande Orecchio
I rom del paese che facevano capo alla lista civica Mafjano hanno creato il progetto Grande Orecchio, finalizzato a portare entro i limiti di legge il suono delle campane «non certo già a zittirle» fanno sapere i rom. La vicenda, inutile dirlo, ha fatto parlare tutto il paese e il Friuli. C'è chi ha proposto di far suonare tutte le campane delle chiese della regione questa domenica 9 luglio, per solidarietà nei confronti del sacerdote. Per Don Emmanuel quella multa è «un attacco alla fede cristiana». 

Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 14:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA