Project Masha: il primo videogioco
di realtà virtuale realizzato in Friuli

Venerdì 18 Novembre 2016 di Paola Treppo
Prove con Project Masha, il primo videogioco di realtà virtuale ideato e realizzato in Friuli

UDINE - Il Beta Test del primo videogioco di realtà virtuale ideato e realizzato in Friuli è cominciato ieri, giovedì 17 novembre, a Udine. Scaglionati di mezz’ora in mezz’ora, appassionati e curiosi hanno potuto saggiare, in anteprima, il Project Masha, il primo videogioco di Vr made in Friuli, realizzato da Virtew. Negli spazi della Factory Banca Manzano, 40 persone hanno avuto la possibilità di cimentarsi, visori 3D alla mano, con il game destinato a sbarcare sul mercato mondiale nei prossimi mesi. Giovedì è stata solo la prima delle quattro giornate dedicate al Beta Test: si replicherà oggi, sempre dalle 14 alle 22, in Factory, e la settimana successiva, giovedì 24 e venerdì 25 novembre, questa volta al Parco scientifico sede di Friuli Innovazione.
 

 

Tra chi ha provato il gioco anche Carlo Piemonte, direttore del Cluster Arredo, e Simone Puksic, presidente di Insiel. Entrambi sono rimasti colpiti dalle potenzialità del gioco e dall’alta definizione della realtà rappresentata in "Project Masha". Un game che utilizza i visori 3D di ultima generazione - Htc Vive e Oculus Rift -, e si rivolge, oltre che agli utenti "home", anche alle sale gioco in realtà virtuale. Per riuscire nel gioco, che avrà una colonna sonora dedicata, bisognerà mettere in campo abilità fisica e mentale, intelligenza e, ovviamente, intuito. Dietro al progetto un team tutto friulano composto da Saul Clemente, Alessandro Passoni, Emanuele Tosca, Johnny Lonack, Elisabetta Giusti. Complessivamente saranno 150 le persone che si sottoporranno al test: a loro sarà chiesto di giocare in una la sessione durerà al massimo 10 minuti, tempo limite senza mai "morire", e di compilare un breve questionario. Con i dati raccolti durante il Beta Test, l’obiettivo di Virtew è uscire sul mercato mondiale entro la fine dell’anno. Il 2017 infatti, sarà l’anno zero per la realtà virtuale. Per informazioni c'è il sito dedicato al Project "Masha".

Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci