Falso medico con il nome di uno vero in ospedali veronesi e pordenonesi

Martedì 14 Settembre 2010
Il tesserino del falso medico
VENEZIA (14 settembre 2010) - Esercitava la professione di medico, anche nei pronto soccorso, ma non aveva neppure il diploma di scuola media superiore. Lo hanno scoperto i carabinieri di Verona che, con il supporto del Nas e della polizia municipale scaligera, hanno denunciato l'uomo, che si era impossessato dell'identità di un reale medico per poter così esercitare la professione all'interno di pronto soccorso e case di cura nelle province di Verona, Brescia, Torino e Pordenone.


Il falso medico si chiama Matteo Politi, è di origine veneziana e si spacciava per il dottor Luigi Vincenzo Politi, 32 anni di Brindisi. Dalle indagini risulta aver lavorato al Pronto soccorso dell’Ospedale "Orlandi" di Bussolengo (Verona); al Pronto soccorso dell'ospedale di Isola della Scala (Verona); al Pronto soccorso della Casa di cura "Policlinico San Giorgio" (Pordenone), dove, per conto della cooperativa "Veneta Emergenza Gestione Servizi Sanitari" onlus di Monselice (Padova), nella sola giornata del 30 luglio ha svolto un turno di servizio diurno; al Pronto soccorso dell’ospedale "Santa croce" di Moncalieri (Torino); alla Casa di cura privata "Villa Gemma" di Gardone Riviera (Brescia); alla Casa di cura privata "Villa Barbarano" di Salò (Brescia).



Le indagini hanno accertato, inoltre, l'esercizio abusivo della professione medica con specializzazione in medicina estetica, all'interno di un centro estetico e di un policlinico specialistico di Verona. Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio, 20:35

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci