Balotelli, capo ultrà Verona: «Non è del tutto italiano. Noi razzisti? Abbiamo un negro in squadra»

Balotelli, capo ultrà Verona: «Non è del tutto italiano»
I tifosi del Verona non ci stanno e rilanciano: non è razzismo nei confronti di Balotelli. «Noi abbiamo una cultura identitaria di un certo tipo, siamo una tifoseria che è dissacrante, che prende per il c... il giocatore pelato, quello con i capelli lunghi, il giocatore meridionale e il giocatore di colore, ma non lo fa con istinti politici o razzisti. Questo è folklore, si ferma tutto lì». Lo ha sostenuto Luca Castellini, capo degli ultras veronesi, intervistato stamani dall'emittente Radio Cafè.

Balotelli, Tommasi: «Verona non è razzista, certi comportamenti sì». Segre: «Ancora guardano i colori delle persone?».

 


«Come con il Milan due anni fa - ha proseguito Castellini - abbiamo esultato, abbiamo battuto le mani a Mario. Infatti l'arbitro, quando Balotelli ha buttato il pallone, non si è neanche reso conto del perché. E voi dovreste aspettare il giudice sportivo. Vedrete che la curva di Verona non sarà sanzionata. Quegli ululati sono di quattro persone che sono stati sentiti solo da chi ha fatto il video. Balotelli li ha sentiti nella sua testa».
 
 

Razzismo negli stadi, pronti radar sonori e riconoscimento facciale: tavolo Viminale-Figc-club

«Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano». Lo ha affermato Luca Castellini, capo della tifoseria dell'Hellas Verona, intervistato stamani da Alberto Gottardo dell'emittente Radio Cafè sulla vicenda dei buu razzisti all'indirizzo del giocatore del Brescia. Alla domanda se la tifoseria veronese sia razzista, Castellini ha aggiunto che «ce l'abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani». «Ci sono problemi a dire la parola negro? Mi viene a prendere la Commissione Segre perché chiamo uno negro? Mi vengono a suonare il campanello?», ha concluso Luca Castellini, capo della tifoseria dell'Hellas Verona.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 4 Novembre 2019, 10:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Balotelli, capo ultrà Verona: «Non è del tutto italiano. Noi razzisti? Abbiamo un negro in squadra»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-11-04 18:24:48
Ma li avete mai visti gli ultras del Verona (e di tutte le altre squadre in generale)? Disadattati cronici. Non ne faccio neanche una questione politica. Quella è conseguenza del loro stato di disadattati. Peccato che le società vadano a braccetto con questa gente. Chiariamoci: una società seria questi non li fa entrare più allo stadio. Invece si tende sempre a minimizzare, a dire che sono solo pochi imbecilli. Siamo sicuri che 20 persone riescano a fare tutto quel casino in uno stadio enorme come quello di Verona??? Gli ultras sono come le pecore. Agiscono come un gregge. Se uno fa qualcosa, lo fanno tutti. Non solo 20 imbecilli.
2019-11-04 17:44:28
i casini succedono sempre dove c'e' balotelli. in italia come all'estero. Nessuno si e' mai domandato il perche'?
2019-11-04 16:54:55
La cosa più giusta da fare è cancellare Verona e Lazio dal panorama del calcio. Risolto il problema alla radice.
2019-11-04 16:22:00
Quelche avviene nel campo e'solo un pretesto per radunarsi e consumare riti tribali.Altri lo fanno con riti Religiosi, altri con adunate di ex commilitoni che non vedevano l'ora di finire il periodo..altri con manifestazioni in felpa nera o altri colori con tanto di cappuccio e collare .Ogni pretesto o occasione e'buona per dimostrare la propria natura nascosti nel mucchio..
2019-11-04 15:32:19
Perchè tanto odio? Balotelli è così simpatico. E il calcio è il più bello sport che sia mai esistito. E affratella.