Roma, fermato dai carabinieri per un controllo: 20enne somalo aggredisce agente

Giovedì 10 Ottobre 2019
Roma, fermato dai carabinieri per un controllo: 20enne somalo aggredisce agente

Un pugno in faccia al carabiniere che gli aveva chiesto i documenti. Fermato per un controllo in piazzale della stazione Tiburtina, un 20enne somalo ha aggredito l'agente che lo aveva fermato mandandolo in ospedale con ecchimosi allo zigomo e sul collo. È stato giudicato questa mattina per direttissima M.Y., irregolare sul territorio, che poco prima della mezzanotte di ieri ha colpito a pugni un carabiniere della stazione Parioli in servizio di pattugliamento a piedi insieme ai militari dell'Esercito impiegati per l'operazione «strade sicure». Secondo l'avvocato del giovane, si è trattato di «una reazione fisica spontanea» dovuta alla paura del controllo. Una volta fermato e arrestato, infatti, il 20enne è stato trovato con 2 grammi e mezzo marijuana.

LEGGI ANCHE Ubriaco prende a calci e pugni i passanti e un dipendente dell'Atac

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci