Tumori al seno, in provincia sono più della media: parte la battaglia

Domenica 6 Ottobre 2019
Parte la battaglia contro il tumore al seno
PORDENONE -  Si potenzia la prevenzione contro il cancro al seno anche a fronte del fatto che la provincia di Pordenone ha una incidenza superiore alla media nazionale. Parte quindi una battaglia che avrà come punto di riferimento la prevenzione. La prima visita senologica gratuita a ottobre sarà possibile anche per le donne ben al di sotto della soglia prevista dallo screening regionale: per tutto il mese di ottobre donne già dai 40 anni (ben dieci anni prima dell’età anni fissata dal sistema sanitario regionale) potranno partecipare alla campagna promossa dal Comitato provinciale dell’Andos (associazione nazionale donne operate al seno) a cui hanno aderito l’Azienda per l’assistenza sanitaria 5 attraverso il Santa Maria degli Angeli di Pordenone, e il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano in collaborazione quest’ultimo con la Lilt provinciale.  Si tratta della possibilità di accedere alla visita specialistica gratuitamente che sarà garantita dai medici delle due strutture sanitarie, rivolgendosi all’associazione Andos che ha già iniziato a raccogliere le richieste di visita prenotatili (fino a esaurimento posti) chiamando il numero telefonico 331.9809829, dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì. Ottobre è il mese tradizionalmente associato alle attività di prevenzione e informazione focalizzato proprio su una delle neoplasie più diffuse tra la popolazione. Si stima infatti che considerando l’intero corso della vita, una donna su otto si imbatte nel tumore al seno, ma questa patologia riguarda anche gli uomini. L’incidenza dei tumori al seno varia a seconda dell’età: 3 donne su mille a 70 anni, 2 donne su mille a 50, 1 donna su mille a 40 anni e 1,5 donne su 10mila a 30 anni. 
I NUMERI
In Friuli Venezia Giulia mediamente sono 65-70 i casi di donne al di sotto dei 40 anni che hanno avuto la diagnosi di carcinoma alla mammella ogni 1100 nuovi casi (di ogni età). Il numero di interventi chirurgici con prima diagnosi del tumore al seno effettuati su pazienti della Destra Tagliamento dalle equipe chirurgiche senologiche di Aviano e Pordenone si aggira intorno ai 400. Per tale ragione è fondamentale promuovere l’abitudine alla visita senologica ma sopratutto all’autopalpazione, procedura che consente a ciascuna donna di tenere monitorato il proprio fisico. Durante l’ottobre rosa del 2018 furono coinvolge 120 donne al di sotto dei 49 anni prese in carico da ospedale Santa Maria degli Angeli e dal Cro, in alcuni casi alla visita senologica laddove necessario - si è poi proceduto anche alla mammografia. Anche per quest’anno il Comitato Andos si occuperà di fissare gli appuntamenti in entrambe le strutture sanitarie.
AL CRO
Il Cro di Aviano, sede della Lilt provinciale, in collaborazione con Andos di Pordenone nell’ambito del progetto “Nastro rosa” offrirà 48 visite gratuite negli ambulatori di chirurgia senologica a donne tra i 40 e i 49 anni, nei pomeriggi di lunedì e mercoledì (dalle ore 16 alle ore 18) a partire da oggi, lunedì sette ottobre 2019. Sono già partite, invece, mercoledì scorso le visite in programma all’ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone sempre a donne tra i 40 e i 49 anni che non hanno mai eseguito una valutazione senologica o una mammografia. E importante ricordare che le donne oltre i 50 anni partecipano allo screening regionale, gratuito, effettuato ogni 2 anni. © RIPRODUZIONE RISERVATA