L'assessore Donazzan censurata da Facebook: «Fatto gravissimo»

L'assessore Donazzan censurata da Facebook: «Fatto gravissimo»
VENEZIA - Anche l'assessore veneta Elena Donazzan finisce nelle maglie della censura di Facebook. Tra le decine di profili e pagine legati a CasaPound e Forza Nuova oscurati lunedì da Facebook e Instagram è stato bloccato anche un post dell'assessore (e responsabile nazionale del Dipartimento lavoro e crisi aziendali di Fratelli d’Italia), relativo alla sua partecipazione ad un convegno organizzato da Casapound: «Ieri Facebook mi ha comunicato di aver rimosso un mio post, perché ‘colpevole’ di violare gli standard previsti in materia di violenza e sua prevenzione. Ero convinta che il post in questione fosse legato alla svastica insanguinata che il Coordinamento Studenti Medi di Padova aveva diffuso nei social: invece no, era un semplicissimo commento sulla mia partecipazione al convegno organizzato da Casapound a Roncà, nel veronese,  sabato 7 settembre, a cui avevo aggiunto alcune foto scattate in loco»

Per Elena Donazzan il blocco operato dal social è senza ragione: 
«Trovo tutto questo assurdo: il post non riportava nulla di violento, non conteneva riferimenti a qualcosa di illegale e voleva semplicemente raccontare di un’iniziativa pacifica che si è svolta in un clima sereno e propositivo, tra Tricolori e simboli di un partito che si era presentato ufficialmente alle scorse elezioni politiche nazionali. Facebook non può decidere da sé ciò che è giusto o no pubblicare: è un fatto di una gravità inaudita». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 10 Settembre 2019, 13:13






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'assessore Donazzan censurata da Facebook: «Fatto gravissimo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 44 commenti presenti
2019-09-10 15:47:30
Donazzan scriva sul gazzettino, qui le boiate per i bacucchi le pubblicano sempre
2019-09-10 18:45:46
In effetti. Lo ha appena dimostrato.
2019-09-10 19:20:49
Non ti preoccupare a te ti intervistano direttamente
2019-09-10 20:09:13
Io sono nessuno. Vivo nell'ombra e tu mi paghi comunque, solo che non mi voti. Dovresti esserci abituato, voi non votate da decenni ma pensate di essere liberi di farlo. Voi non avete scelta ma non ve ve accorgete. E io contribuisco a tutto questo, quindi no wo-wo, no non mi intervisterà mai nessuno perché voi siete destinati a pagare e mantenere i vostri fantocci.
2019-09-10 21:54:02
Ti chiamavano Mandrake...ma ogni tanto ti rileggi?