Rifiuti abbandonati, "furbetti" nei guai: 12 multe da 300 euro

Lunedì 9 Settembre 2019 di Luca Pozza
Foto di archivio
VICENZA - A Vicenza prosegue l'attività di controllo con le auto civetta per disincentivare l'abbandono e il conferimento scorretto dei rifiuti in strada e nelle aree dove c'è il divieto. Se dall'inizio dell'anno al 31 luglio erano state complessivamente 57 le sanzioni elevate in seguito ai controlli di videosorveglianza, nel solo mese di agosto i verbali staccati grazie alle auto civetta sono stati ben 23: questo ultima trance di multe sono state date in 10 giorni di appostamenti in varie vie della città.

Nel dettaglio 12 multe hanno riguardato l'abbandono di rifiuti all'esterno dei cassonetti e hanno comportato sanzioni da 300 euro, 1 da 225 euro è stata elevata per conferimento di rifiuti senza effettuare la dovuta differenziazione e infine 10 sono state date per avere causato disordine igienico-ambientale nei pressi dell'isola ecologica, con sanzione da 50 euro. Questo tipo di controlli viene svolto dalla polizia locale con due autocivetta (il secondo veicolo è entrato in funzione all'inizio di luglio) dotate di sistema di videosorveglianza, concesse in comodato d'uso gratuito al Comune da Aim.

«Nel solo mese di agosto – dichiara l'assessore con delega all'ambiente Simona Siotto – è stato elevato ben un terzo delle sanzioni date complessivamente nei precedenti sette mesi. Ciò dimostra l'efficacia dell'introduzione, ai primi di luglio, della seconda auto civetta. Ben vengano i controlli contro chi non ha a cuore il decoro della città e, più in generale, non rispetta il corretto smaltimento dei rifiuti. L'obiettivo è abbattere questa forma di degrado che i cittadini non sono più disposti a tollerare. Ringrazio chi con spirito civico continua a segnalarci abbandoni e lordure, in centro storico come nei quartieri. Quelle segnalazioni non ci servono solo per chiedere ad Aim Ambiente di pulire prontamente, ma anche per attivare strategie di controllo finalizzate a perseguire chi, spesso in modo ricorrente, ignora volutamente le regole di civiltà, a danno dell'intera comunità».

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci