Bomba d'acqua tra Veneto e Friuli: case e strade allagate, alberi giù

Domenica 8 Settembre 2019 di Marco Corazza
4

SAN DONA' DI PIAVE - Allagamenti, alberi caduti e blackout. Il maltempo oggi ha colpito duramente tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, con una violenta perturbazione che al suo passaggio ha lasciato il segno. I Vigili del fuoco sono stati al lavoro praticamente per tutta la giornata fra Sandonatese e Portogruarese e Bassa Friulana. Al mattino il problema è stato il vento con alberi caduti e rami finiti sulle strade. Per la Protezione civile e i Vigili del fuoco c'è stata la corsa per rimediare a ciò che il maltempo aveva solo iniziato.

Da Latisana a San Michele al Tagliamento da Annone Veneto a Eraclea, molti automobilisti si sono ritrovati a fare lo slalom per le strade ostruite da rami e alberi. Poi a mezzogiorno il temporale ha dato la mazzata finale. Tra fulmini e l'abbondante pioggia diverse zone sono finite allagate. Diversi i disagi a Latisana dove le strade sono rimaste allegate, con la chiusura anche di alcuni sottopassi. Lo stesso a San Michele, a Giussago, Lison di Portogruaro e Concordia Sagittaria, con le abitazioni finite con una decina di centimetri d'acqua. La stazione di rilevamento di Portogruaro ha registrato 51 mm di pioggia in mezz'ora, a San Donà di Piave ha registrato 50 mm di pioggia caduti in 45 minuti, a Latisana è andata peggio. Un automobilista è anche rimasto completamente sommerso mentre cercava di attraversare un sottopasso: fortunatamente è riuscito a mettersi in salvo . Per stasera è previsto un ulteriore peggioramento delle condizioni metereologiche.

 

Ultimo aggiornamento: 9 Settembre, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA