Si accascia mentre segue gli operai al lavoro: morto imprenditore 45enne

Sabato 7 Settembre 2019 di Luca Pozza
Diego Preato, l'imprenditore scomparso improvvisamente
4
MONTECCHIO - Tragedia nella tarda mattinata di oggi, sabato 7 settembre, alla Carpenteria 2P che ha sede a Montecchio Maggiore, in via Sudiero, nella zona artigianale. Uno dei due titolari dell'impresa, Diego Preato, 45 anni, originario di Brendola e residente da qualche anno nel comune castellano, è morto dopo aver accusato un malore mentre seguiva alcuni operai che stavano procedendo con alcune lavorazioni all'interno del capannone. 

Il fatto è avvenuto poco prima delle 11: l'imprenditore, che era assieme anche al fratello e a un amico, si è accasciato a terra, probabilmente a causa di un infarto, senza neanche avere il tempo di chiedere aiuto. Sono stati propri i suoi congiunti e gli stessi operai, che si trovavano a pochi metri, hanno provato a soccorrerlo per poi dare l'allarme alla forze dell'ordine. In un primo momento pensavano si fosse chinato per raccogliere qualcosa a terra ma poi hanno capito la gravità della cosa.

Sul posto, oltre ai carabinieri della tenenza di Montecchio Maggiore, è giunta un'ambulanza del Suem 118, i cui sanitari hanno praticato a lungo le manovre di rianimazione nel tentativo di salvargli la vita: tuttavia tutti gli sforzi sono stati inutili e alla fine sono stati costretti a dichiarare la morte dell'imprenditore. L'uomo era sposato e padre di due figli.

Sul posto anche i tecnici dello Spisal per eseguire un sopralluogo, ma al momento con esistono collegamenti con eventuali malfunzionamenti di macchinari. Del fatto è stato avvertito il p.m. di turno che potrebbe ordinare l'autopsia. Ultimo aggiornamento: 8 Settembre, 09:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci