Dottoressa aggredita in ospedale, indagate due donne: sospeso il vigilante che non le ha fermate

Dottoressa aggredita in ospedale, indagate due donne: sospeso il vigilante che non le ha fermate
Due donne sono state indagate e un guardia giurata sospesa per la vicenda della dottoressa aggredita al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Le due donne indagate per lesioni gravi e la guardia giurata sospesa per non aver impedito loro di entrare dove poi hanno aggredito la dottoressa Adelina Laprovitera fratturandole mandibola e settore nasale. Ne dà notizia oggi Il Mattino in un servizio sull'episodio avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì scorso nel nosocomio cittadino al centro dell'attenzione per problemi di sicurezza.


Ci sono due indagini in corso: un'inchiesta interna, avviata dalla Asl Napoli 1, e una giudiziaria riguardante le due persone ritenute responsabili dell'aggressione al chirurgo. La violenza è scattata quando il medico ha invitato i familiari del paziente ad uscire dalla stanza per controllare una ferita del giovane ricoverato. Una commissione di accesso nominata dal prefetto, sottolinea il giornale, ha acquisito atti e informazioni sulla vicenda. 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 24 Agosto 2019, 12:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dottoressa aggredita in ospedale, indagate due donne: sospeso il vigilante che non le ha fermate
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 9 commenti presenti
2019-08-24 15:46:46
Tutti a sciacquarsi la bocca con la "certezza della pena". Ma la certezza DEVE esistere a OGNI livello. A partire dai livelli piu' bassi, dalla multa non pagata, al bollo evaso. Ma da quando gli attuali aspiranti governanti hanno depenalizzato di fatto centinaia di reati, il paese e' destinato a finire sempre piu' fuori controllo, per lo stato di impunita' di fatto di cui godono moltissimi delinquenti o chi delle leggi se ne frega. Da un lato abbiamo le FFOO che preferiscono farsi picchiare o peggio piuttosto che usare (o solo sfoderare) le armi in dotazione, sapendo che COMUNQUE passerebbero piu' guai del delinquente con cui hanno a che fare. Dall'altro la trasformazione in multe di tanti reati o omissioni (assicurazione, revisione, guida senza patente) di fatto ha significato (per parte della popolazione) che "puoi fare come ti pare". Perche' il nullatenente, nullafacente, gradito ospite, camminante e strisciante delle multe se ne frega, tanto NON le paghera' MAI. Nello specifico chi aggredisce un sanitario (che almeno in Pronto Soccorso svolgerebbe funzioni da pubblico ufficiale) sa di avere una sostanziale impunita'. Eccetto che in casi estremi (morte o lesioni gravi e gravissime) la querela e' "di parte" e l'eventuale condanna civile e penale NON portera' a niente di concreto. Perche' tra 5-10-15 anni a cause concluse NON pagheranno un cent di risarcimento perche' nullatenenti (o diventati tali). Ma NON e' che puoi mettere TUTTI in galera. Certo. Ma puoi creare una serie di pene sociali alternative. Aggredisci un agente o altro personale dei servizi (medico, infermiere, insegnante, etc) o PAGHI subito il giusto risarcimento e relativa multa o quella cifra ti viene SOTTRATTA dai servizi che lo Stato (ovvero quello MANTENUTO dai cittadini onesti che rispettano le leggi e pagano le tasse) puo' erogarti: reddito di cittadinanza, casa popolare, pensione (anche futura), agevolazioni per reddito (ticket, libri scolastici) qualunque altro benefit pagato da soldi pubblici. Un tempo per i debitori che NON pagavano esisteva un'apposita prigione. Giammai oggi le anime belle e demokratike accetterebbero che i poveri vadano in prigione mentre e i ricchi che pagano ne escano. Eggia'. Meglio che Caino continui a farsi lavare i piedi, tra un reato e l'altro, mentre Abele (o i suoi eredi) morto o ferito, NON riceva alcun risarcimento. italia
2019-08-24 15:32:47
Mi fa impressione sapere che una guardia giurata, incaricata di svolgere attivita' di sicurezza, nonm abbia fatto il suo mestiere. Licenziarlo e mandarlo in miniera.
2019-08-24 17:05:46
Nella mia esperienza, le volte in cui sono state chiamate hanno risposto di chiamare il 112. Manco il parcheggio dell'ospedale controllavano: entrava chi voleva e i furti erano frequenti
2019-08-24 15:31:25
Meraviglie del sud!