Martedì 13 Agosto 2019, 12:09

Choc anafilattico dopo la cena in pizzeria: inchiesta e autopsia sulla 12enne morta

Maria Vittoria Salvadori, la ragazza 12enne deceduta venerdì sera a causa di una choc anafilattico dopo una cena in pizzeria
VILLORBA (TREVISO) - Potrebbe essere bastata una contaminazione ad opera anche solo di una minima quantità di prodotto latticino o derivato dal latte, per causare la morte improvvisa di Maria Vittoria Salvadori, la ragazza 12enne deceduta venerdì sera a causa di una choc anafilattico dopo una cena in pizzeria. Ora a fare luce in maniera sulle cause del decesso della giovane, spirata tra le braccia dei genitori che hanno inutilmente cercato di intervenire per fermare la reazione allergica, sarà l'autopsia disposta dalla Procura di Treviso.  Il sostituto procuratore Mara De Donà ha infatti aperto un fascicolo di indagine in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo. Per ora l'indagine è a carico di ignoti in attesa che l'esito dell'esame autoptico confermi o meno che a condannare la ragazzina sia stata in effetti l'assunzione di cibo in cui erano presenti quelle vitamine del latte che per Anna Maria erano come il veleno. La 12enne era conosciuta nella pizzeria Papiermais in piazza a Visnadello in
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Choc anafilattico dopo la cena in pizzeria: inchiesta e autopsia sulla 12enne morta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti