Martedì 16 Luglio 2019, 13:41

Falsa malattia per passare l'estate a casa: alpino alla sbarra

PER APPROFONDIRE: alpino, belluno, falsa malattia
Falsa malattia per passare l'estate a casa: alpino alla sbarra
BELLUNO - Ancora un militare del Settimo Reggimento alpini alla sbarra, dopo il caso di presunto nonnismo che presto andrà a sentenza e il processo per la presunta diffamazione con l'aggravante di discriminazione razziale di un capitano. Questa volta l'accusa è diversa: falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati che si imputa a un caporale. Tutto per allungarsi la malattia facendosi un'estate a casa. Il caporale Igino Manganiello, 28enne originario di Gaeta (Latina), avrebbe falsificato una decina di certificati medici nell'estate del 2016 producendoli e rimanendo a casa per malattia per un periodo di 3 mesi e 15 giorni. In realtà il certificato sarebbe stato
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Falsa malattia per passare l'estate a casa: alpino alla sbarra
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-07-18 10:14:31
Alpino meridionale, sicuramente con forte vocazione al servizio ed attaccamento alle native Alpi.......
2019-07-16 13:58:01
... e pensare che da anni usufruiscono del "reddito di cittadinanza"....
2019-07-16 17:52:17
Miracoli delle forme armate moderne, formate da "professionisti". D'altro canto i giovani montanari "doc" hanno ormai pochissima vocazione per servire la patria in armi ...
2019-07-16 18:12:40
Visto come hanno ridotto la "Patria" credo che ,se potessero,i morti sul Piave non so cosa farebbero .
2019-07-16 15:12:47
..finira' proprio a Gaeta?Un tempo era un mantra..."..a Gaeta ti spedisco...!( o Peschiera..o Forte Boccea...)"