Martedì 16 Luglio 2019, 10:01

L'ultimo sogno di Gardini: quella maxi vela di 61 metri ora è un relitto a Marghera

PER APPROFONDIRE: barca, marghera, raul gardini, relitto
L'ultimo sogno di Gardini: quella maxi vela di 61 metri ora è un relitto a Marghera

di Tiziano Graziottin

La tragica vicenda umana di Raul Gardini, parabola affascinante e inquietante, è sempre stata legata a doppio filo a Venezia, e quel Moro che portò alla vittoria nella Louis Vuitton Cup di San Diego nel 1992 fu (anche) un omaggio al legame che l'imprenditore ravennate avvertiva fortissimo con la Serenissima. Quasi tutte le sue avventure imprenditoriali e sportive sono state in qualche modo riconducibili alla città d'acqua per eccellenza, e anche in quel luglio del 93, nel periodo nero che lo portò a togliersi la vita - ormai convinto che gli investigatori lo avessero messo nel mirino per arrestarlo, nel pieno del ciclone tangentopoli - stava forgiando una nuova impresa, rimasta inconclusa. Pochi sanno che uno scafo in abbandono ma ancor oggi possente, emblema della maestosità che
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'ultimo sogno di Gardini: quella maxi vela di 61 metri ora è un relitto a Marghera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-07-16 18:06:32
Forse dovrebbe importarci sapere con sicurezza se il dott.Gardini si sia suicidato,o se sia stato suicidato.
2019-07-16 16:03:00
se uno non sa da dove viene, dove sta e dove sta andando probabilmente non gli importa nulla di queste vicende Italiane.
2019-07-17 09:13:02
Sic transit gloria mundi...
2019-07-16 13:03:32
Ma a noi cosa ce ne importa?