Fondi russi, indagato Savoini. «Corruzione internazionale», gli audio in Procura

Fondi russi alla Lega, indagine per corruzione internazionale. Conte: fiducia in Salvini
Da mesi in silenzio i pm di Milano stanno indagando sul caso che coinvolge la Lega e i rapporti con la Russia, esploso sui media ieri con la pubblicazione di un audio sul sito americano BuzzFeed con anche la voce del leghista Gianluca Savoini, il quale a Mosca avrebbe trattato con alcuni russi per far arrivare fino a 65 milioni di dollari al Carroccio nell'ambito di un affare sul petrolio. Oggi è emerso che in Procura è aperta un'inchiesta per corruzione internazionale e che risulta indagato proprio l'esponente del partito di Matteo Salvini, nonché presidente dell'associazione Lombardia-Russia. 

Soldi alla Lega da Mosca, la riunione nell'ottobre 2018 e quell'accusa per 65 milioni

«Massima trasparenza: quando vado negli Stati Uniti e in Russia non chiedo soldi. Lavoro per le aziende italiane e il popolo italiano», ha detto il vicepremier che già ieri, annunciando querele, aveva affermato: «Mai preso un rublo». Nel frattempo, si è saputo che nell'indagine, coordinata dall'aggiunto Fabio De Pasquale del dipartimento 'reati economici internazionalì e dai pm Gaetano Ruta e Sergio Spadaro e condotta dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Gdf, gli inquirenti hanno trovato e acquisito già settimane fa la registrazione, pubblicata ieri dal sito Usa, e avrebbero già ascoltato a verbale alcune persone.

Fondi russi alla Lega, Savoini: «Solo un incontro tra imprenditori, è una caccia alle streghe»


Il fascicolo è stato aperto, infatti, mesi fa dopo la pubblicazione a febbraio degli articoli sul caso Savoini-Lega-Russia scritti da 'L'Espressò. Nella registrazione, del 18 ottobre 2018 all'Hotel Metropol di Mosca, Savoini parla con tre russi sia di strategie sovraniste anti-Ue che di affari legati al petrolio. Secondo BuzzFeed, che non spiega come ha avuto l'audio e da chi sia stato registrato, nel dialogo si cerca un accordo per far arrivare fino a 65 milioni di dollari alla Lega. Il leghista, che è con altri due italiani, tali Luca e Francesco, dice in inglese: «A maggio ci saranno le elezioni in Europa e vogliamo cambiarla. 
 

Alitalia, Atlantia: approfondiremo il piano della compagnia

Una nuova Europa deve essere vicina alla Russia, perché vogliamo riprenderci la nostra sovranità». Nell'audio si passa, poi, a parlare di un presunta compravendita di petrolio, attraverso la quale 'mascherarè presunti fondi neri che dovrebbero arrivare alla Lega. Si sente uno dei due italiani, oltre a Savoini, dire agli interlocutori russi: «Il 4% per noi è sufficiente, se lo sconto arriva al 10, il 6% è vostro». Ossia, stando all'audio, una parte del prezzo della compravendita di petrolio («un contratto back to back», si sente dire) tra una società italiana che doveva comprare (nella registrazione si parla dell'Eni, che ha smentito) e una società russa che vendeva, sarebbe dovuta arrivare alla Lega per finanziare la «campagna elettorale» (il 4%, ossia circa 65 milioni di dollari) e la restante parte, invece, (il 6%) sarebbe andata ai russi.

Uno degli italiani spiega anche che è necessario «coinvolgere» le banche per le transazioni e cita «Banca Intesa Russia». I pm ipotizzano la corruzione internazionale proprio per verificare, tra le altre cose, se una parte dei soldi sia finita a funzionari russi. Indagini sono in corso su diversi aspetti della vicenda anche per capire se le operazioni di cui si parla siano andate in porto. Gli inquirenti avrebbero anche acquisito alcune foto per riuscire ad identificare le altre persone che hanno partecipato all'incontro nell'hotel di Mosca. «Stiamo facendo accertamenti per capire se ci siano reati o meno», si è limitato a dire il procuratore Francesco Greco ai cronisti.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Luglio 2019, 12:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fondi russi, indagato Savoini. «Corruzione internazionale», gli audio in Procura
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2019-07-12 12:33:05
AHHAHHHA...ahhhahh i cervelli smemorati o giovani ma sempre a disposizione per infangare chi non la pensa come loro. dovrebbero fare un serio esame di coscienza, coscienza??? cos'è?? .. a non è roba di partito quindi continuare a denigrare!!! all' incirca 1000 miliardi durante la guerra fredda , caduta muro Berlino guarda caso costruito per non far fuggire chi non la pensava come loro.. pochi !!!per mantenere le cariatidi dell'epoca che già erano sul conto del mona italiano Questa bieca idologia intrista di superiorità morale.. gl'ozianti hanno anche il tempo di pensare... il nulla parla.. lascimoli parlare, per continuare nel loro autolesionismo in caduta libera intanto il debito Unità pravda viaggia sempre sui 42 milioni in entrata sul conto del contribuente italiano e già guai a pensarci è roba del partito
2019-07-12 11:22:24
Avete notato che oggi non c'è nessun commentatore legaiolo che si attenga ai fatti? Saranno tutti in attesa di ordini dal gran capo? Al massimo qualcuno tira fuori storie di inizio 900. Ho il sospetto che sia tutto vero non è un caso se salvini non denuncia nessuno, la paura fa 49.
2019-07-12 14:20:02
...sono qua, ma ce poco da commentare le vostre farneticazioni.-
2019-07-12 10:50:07
I debiti della fallita "Unita'"che quasi nessuno leggeva o acquistava a carico del bilancio dello Stato.Il patrimonio Pci..Ds ben investito in varie fondazioni che chiedono affitto al PD ma...cominciano a perdere pazienza.Tutto legale. Percio'vedrete che un Associazione di Amicizia avra' agito con tutte le formalita'. Ricordo anni '70 secolo scorso.Associazione di amicizia Italia URSS, nell'ambito di una fiera d'ottobre, organizzo' in negozio appositamente preso in affitto in pieno centro, uno stand di prodotti alimentari Sovietici.Alla Cerimonia diapertura tutte le Autorita' e Funzionari ed Iscritti di rileivo.Tutti ad assaggiare calici di champagne del Volga (legava i denti)con assaggini di cetrioli acidie tartine di"Caviar".Sorrisi e mugolii di piacere ma gli occhi lacrimavano.Poi...finita l'inaugurazione, ognuno col suo regolamentare acquisto di sfiziosita' per labuona causa..all'ostaria a distruggere panini di soppressa o cotechino e sardelle o tranci di anguilla e barbi sardelle fritti nello strutto etracannare clinto locale non ancora censurato e fatto fuori..bianchettofrizzante ...pan biscotto.Giusto per togliere via i precedenti permanenti sapori.
2019-07-12 10:38:52
... e mi domandavo: questi viaggetti nella Russia di Putin del "vostro" vice ministro; tanto legato alle nostre tradizioni cristiane, contrario alla politica di Trump sule sanzioni a Putin... hai capito? Era scontato che qualche leghista tanto amante della storia politica italiana partendo addirittura dal dopo-guerra dove i comunisti si facevano sostenere dai gerarchi russi di quei tempi ecc. Ma vi rendete conto che stiamo vivendo nel 2019, non sarebbe ora di mettere i piedi per terra e pensare al momento drammatico di una politica e politicanti, fatta solo di truffe ed interessi personali ecc. Cmq. cari leghisti e simpatizzanti, c'e' ne sarebbe dei buoni motivi per riflettere, dalle camice verdi alle felpe...